latte-maternoOggi i bimbi crescono spesso con il latte liofilizzato delle migliori marche ma si sa che il latte della mamma è sempre quello più prezioso e più richiesto. Il perché? Lo spiega uno studio fatto all’University  College di Londra: il latte materno riesce ad aumentare l’autostima dei piccoli donando un equilibrio psicologico importante per avere successo nella vita.

Lo studio ha analizzato nel dettaglio diverse generazioni che son cresciute con il sostegno del solo latte materno o con quello in polvere. La differenza, poi, è stata notata in un semplice test del QI che ha rivelato come la maggior parte delle bambine cresciute con latte materno erano più sveglie, reattive e intelligenti. Sebbene questi studi possano sollevare polemiche o essere delle bufale colossali, qualcosa di certo c’è.

Studi psicologici hanno dimostrato come, proprio nel primo anno di vita del bambino, si affini già la propensione al carattere che poi sarà determinato in fase adulta. In parole povere, se un bimbo vive in un ambiente sereno, prendendo il latte materno, da grande risulterà più sicuro di sé perché avrà immagazzinato nel suo subconscio una tranquillità neonatale che non sarà mai dimenticata. I benefici del latte materno sono molteplici poiché aiuta a proteggere contro le infezioni nei primi mesi di vita e perché riesce a rafforzare il sistema immunitario, evitando anche l’incidenza di malattie come obesità e diabete che si sviluppano in età adulta.

Anche per le mamme, però, l’allattamento è davvero necessario, in primis per il rapporto che si stabilisce con il bambino che diventa quasi viscerale  e poi anche per la salute stessa della mamma. Allattare riduce il rischio di cancro al seno e all’utero e, se lo si fa per molto tempo, il rischio si riduce in una percentuale che è davvero miracolosa mentre l’umore diventa più sereno e ci si sente più soddisfatte.

Insomma, è proprio il caso di dire che il vero successo nella vita non dipende solo da quanto si studi ma anche da quanto latte materno si assimila durante tutto il periodo dell’infanzia. L’allattamento è un qualcosa di naturale, istintivo e di imprescindibile per ogni madre per cui, sempre nei casi in cui è possibile farlo, è sempre meglio preferire di allattare il proprio bimbo piuttosto che abituare fin da subito il corpo del neonato a sostanze meno salutari.