premamanEssere mamme, in tempo di crisi, è diventato difficile soprattutto quando è in arrivo un nuovo bebè e le spese per corredini e accessori si moltiplicano vertiginosamente. Per risolvere la situazione, senza dover rinunciare a dare al nostro piccolo tutto quello di cui ha bisogno, si può optare per l’usato, una scelta che sta conquistando giorno dopo giorno sempre più mamme italiane.

Consapevolezza e responsabilità per le mamme moderne

Se, in passato, si pensava che l’usato fosse spesso sinonimo di scarsa qualità, da oggi questa convinzione sembra essere radicalmente cambiata e si possono acquistare diversi completini a prezzi convenienti e a tutto vantaggio della qualità. Piuttosto che optare per abiti a basso costo, a discapito dei tessuti e dei materiali utilizzati, l’usato appare più vantaggioso soprattutto per l’abbigliamento dei bambini che spesso viene utilizzato per periodi davvero limitati e che, quindi, è pari al nuovo.

Lo shop online per acquisto e vendita: il web è il canale privilegiato

Oltre ai negozi di usato che si trovano lungo il territorio italiano, ci sono tantissimi siti online in cui si possono trovare occasioni imperdibili come accessori semi-nuovi, scarpette, abitini, giocattoli, asciugamani e lenzuoline per la culla o per il lettino.  Questo consumo più responsabile appare la soluzione perfetta soprattutto per le coppie giovani che si trovano costretti anche a dover far fronte ad altre spese come mutui, case in affitto e tasse che possono essere un vero e proprio salasso. Ma l’usato non è solo un’idea intelligente per l’acquisto e vale anche per la vendita! Chi decide di acquistare un capo per il proprio bimbo, infatti, dopo averlo utilizzato per diversi mesi, può pensare di metterlo in vendita online o di portarlo nei negozi specializzati per poter ricavare una piccola somma ed ovviare alla spesa fatta in precedenza. Del resto su qualcosa bisogna pure risparmiare e, visto che pannolini e latte rappresentano la spesa più ingente, sul resto si deve concentrare la minor spesa. Carrozzine, culle e passeggini sono tra i prodotti più cari da acquistare ma, fortunatamente, tra outlet online e la nuova moda dell’usato, si può risolvere il problema.

Le mamme del 2013 saranno sicuramente più responsabili, più parsimoniose ed attente ma tutto questo può anche rappresentare un vantaggio importante per l’ambiente con un consumismo ridotto di circa il 20%, per una vita “eco” senza rinunciare allo stile e al comfort.