materasso in gravidanza

Ci sono tantissime cose che vanno considerate quando una donna entra in quel dolcissimo periodo che è la gravidanza e sta per diventare mamma. Dobbiamo stare attente agli alimenti, ai tessuti ed ai cosmetici con cui veniamo a contatto, ma una parte fondamentale della nostra gravidanza è il sonno.

Dormire bene e nel modo corretto ci fa affrontare meglio la gravidanza (un periodo in cui siamo già stanche senza bisogno della mancanza di sonno) e fa stare meglio noi e il nostro bambino, per questo è importante scegliere il materasso giusto per noi. Provare il materasso può però non essere sufficiente alla scelta, vediamo quali sono le cose da tenere in considerazione per scegliere il materasso.

Caratteristiche da considerare per scegliere il materasso per la gravidanza

Il materasso perfetto per la gravidanza deve sostenere il nostro corpo, nel suo continuo cambiamento, e supportarlo a dovere. Il peso e il bilanciamento delle nostre parti del corpo cambiano molto nel corso dei mesi, sopratutto per schiena, bacino e gambe. Il materasso perfetto per la gravidanza quindi deve adattarsi al meglio al cambiamento del nostro corpo, favorire la circolazione del sangue (soprattutto in caviglie e gambe durate la notte), supportare il bacino ed evitare l’insorgenza di lombalgie.

Un’altra caratteristiche fondamentale è quella di non essere eccessivamente rigido o eccessivamente morbido, i movimenti notturni infatti devono essere agevolati dal materasso e non resi più faticosi dal classico effetto sacco a pelo di alcuni materassi che tengono a modellarsi fin troppo attorno alla nostra figura e imprigionarsi, impedendoci quasi i movimenti.

Il materasso migliore per la gravidanza? Il materasso a molle insacchettate

materasso molle insacchettateUna volta prese in considerazione tutte queste cose, quale materasso è meglio scegliere? Memory o lattice? A molle oppure con la rete a doghe?

Date queste necessità e caratteristiche di base il materasso che meglio si adatta al periodo della gestazione è il materasso a molle insacchettate singolarmente.

Questo perchè la sua portanza differenziata delle singole zone si adatta in automatico al corpo, e quindi anche ai suoi cambiamenti, le molle insacchettate singolarmente si muovono in autonomia e rispondono alle varie pressioni in maniera diversa a seconda del peso ed il materasso ti dona una sensazione di morbidezza e di contenimento che sembra abbracciare il corpo, senza costringerlo, agevolandone quindi al massimo i movimenti.

Come migliorare il più possibile il sonno in gravidanza

Ci sono altri accorgimenti che possiamo adottare per rendere sempre migliore il nostro riposo in gravidanza, come:

  • integrare strati di schiuma elastica a portanza differenziata, tipo Memory o schiuma di lattice, per renderlo ancora più morbido,
  • abbinare a strati di contatto di lana, cotone o seta un rivestimento che faciliti la traspirazione e che sia anallergico e antibatterico,
  • inserire un topper, un piccolo sovramaterasso, imbottito di circa 3 o 4 centimetri, in lattice o visco elastico che riesca a distribuire in maniera ancora più efficace il peso del corpo sul materasso aumentando il comfort percepito,

Fatevi consigliare da rivenditori e dal vostro dottore sulla scelta del materasso, perchè in gravidanza è molto importante poter contare su un riposo sano e corretto .