vacanze-separateLei in vacanza con i figli e lui in ufficio. Ecco un classico quadretto familiare che negli ultimi anni sta letteralmente spopolando. Le vacanze separate portano diverse complicazioni all’interno di una coppia ma anche innumerevoli vantaggi. Vediamo assieme, nel dettaglio, cosa succede tra moglie e marito.

Le cinque cose negative delle vacanze separate

Tra le cinque cose negative spicca innanzitutto la mancanza di collaborazione con i figli. I figli, se abituati a stare con la madre durante le vacanze, inizieranno a vedere il papà come una sorta di macchina da lavoro e potrebbero sentirsi abbandonati. Tra moglie e marito, poi, potrebbe rompersi l’equilibrio che c’era a casa, poiché la distanza, si sa, allontana soprattutto chi è abituato a stare sempre assieme. Il terzo elemento negativo di una vacanza separata è la mancanza del relax di coppia. Al ritorno dalle vacanze, infatti, il marito lavoratore sarà di certo stressato dalla mole di lavoro svolto con il caldo e non avrà molto in comune con la moglie rilassata e super abbronzata. Il quarto problema che potrebbe sorgere è quello delle nuove amicizie. In vacanza, così come a casa, moglie e marito potrebbero conoscere altre persone e scatenare l’ira e la gelosia del partner assente. Infine, come ultimo elemento negativo spiccano le liti telefoniche. Se litigare dal vivo, per una coppia, è anche routine e fortifica la coppia, lo stesso non può dirsi delle liti a telefono. Non ci si guarda, non si vedono i gesti e tutto si risolve molto spesso in un telefono chiuso di colpo e in un “Tu non mi capisci” o un “Tu non mi ami” che minano le basi anche dei rapporti più saldi.

Le cinque cose positive delle vacanze separate

La vacanza con i figli, per una mamma, può essere l’occasione giusta per trascorrere un po’ di tempo con loro, per cercare di conoscerli meglio anche nella quotidianità, lontani da un marito che spesso richiede attenzioni. Inoltre un marito, lontano dai figli soprattutto piccoli, può dedicarsi anche agli hobby che prima aveva dovuto abbandonare. Può ritrovare stimoli, creatività e la tranquillità giusta per affrontare tutti insieme un nuovo anno. Il terzo elemento positivo è senza dubbio per la coppia. Una coppia che passa vacanze separate può riscoprire l’importanza del partner ed iniziare un nuovo cammino con il marito verso uno stile di coppia più salutare. Una mamma in vacanza, poi, può smettere di fare la moglie. Concentrarsi su amiche e parenti può essere un modo per non dimenticare la vita sociale senza costringere il marito a cene, pomeriggi e colazioni in giro per la città. Come ultimo elemento positivo delle vacanze separate arriva, immancabilmente, il sesso.  Dopo diverso tempo “a digiuno” come sarà rivedersi? Fuochi d’artificio e scintille sono assicurate!