anelli-matrimonioTutto ciò che c’è da sapere sul bon ton nel giorno del tuo matrimonio… Addio a falsi miti e false credenze: il matrimonio è un vero e proprio rito e ha un preciso galateo da seguire se vuoi davvero che sia perfetto!

Regola n. 1
Il ritardo della sposa è d’obbligo perché contribuisce a accrescere la curiosità nello sposo e negli invitati rendendo maggiormente unico il momento dell’arrivo, ma attenzione: il ritardo non deve superare i 10 minuti!

Regola n. 2
Nel corso della cerimonia religiosa le mani della sposa devono essere rigorosamente libere e ovviamente ben curate. Via agli anelli così come pure ai bracciali che, invece, possono essere indossati durante il ricevimento.

Regola n. 3
Le partecipazioni e gli inviti vanno stampati con inchiostro grigio o color seppia – sono escluse tutte le altre tonalità di colore – mentre gli indirizzi sul dorso della busta vanno scritti a mano al fine di personalizzarli.

Regola n. 4
Nel caso in cui il servizio fotografico duri più del necessario, la mamma della sposa deve accogliere gli ospiti nella location prescelta per il ricevimento, facendo le veci degli sposi.

Regola n. 5
Nel caso in cui la sposa decida di indossare i guanti, questi ultimi vanno rigorosamente tolti prima dell’inizio della cerimonia.

Regola n. 6
Le fedi, che possono essere di oro giallo, bianco, rosso, rosa, platino a seconda del gusto, devono sempre presentare, al loro interno, le classiche incisioni con i nomi degli sposi e la data del matrimonio.

Regola n. 7
Lo smoking non è previsto come completo per il giorno del sì, nemmeno se il matrimonio è di sera. Per un matrimonio formale, sia che si celebri di mattina che di pomeriggio, si può scegliere tra il tight e il mezzo tight o il classico completo scuro tre pezzi con camicia bianca e cravatta in seta.

Regola n. 8
No al velo per le cerimonie in municipio e per le seconde nozze.

Regola n. 9
Per le decorazioni floreali scegliete liberamente ciò che più vi piace e date sfogo alla fantasia tenendo conto della stagionalità ma ricordate: l’allestimento floreale deve essere coordinato tra la Chiesa o il municipio e la Location del ricevimento.

Regola n. 10
Il bouquet è un dono del futuro marito: sarà lo sposo a farlo recapitare a casa della sposa il giorno delle nozze.

Chiudiamo il decalogo con qualche suggerimento rivolto agli invitati:

  • chi riceve la partecipazione di nozze potrà rispondere entro 3/4 giorni con un biglietto o un telegramma. Molto spesso, però, si risponde facendo recapitare un omaggio floreale accompagnato dal biglietto (per l’invio dei fiori clicca qui).
  • Gli invitati, o meglio le donne, dovrebbero sempre evitare abiti total white, total black o di colore viola. Il bianco è riservato solo alla sposa, il nero è troppo lugubre, mentre il viola è scaramantico. Una nuova tendenza rende però possibile accostare il bianco e il nero, in modo coordinato.
  • Per i regali accertatevi sempre che non ci sia una lista nozze… solo in questo caso è possibile scegliere un regalo per conto proprio (per idee regalo vedi qui).