Firenze, culla del Rinascimento e patrimonio dell’umanità, è un centro culturale che custodisce all’interno delle vie del suo centro storico tutti i segreti di un’antichissima tradizione artigiana viva ancora oggi.Saskia-Scan-Monsieur-ita450

La realtà artigiana presente in città permette di denominare Firenze capitale mondiale dell’artigianato e racchiude in sé i valori della storia, della tradizione e del territorio. È una miscela ben condensata di arte e genialità insieme, invidiata in tutto il mondo.

I laboratori artigiani di questo territorio sono espressione dell’eredità tramandata di padre in figlio, di generazione in generazione, che ha creato il vero volto, la professionalità e la bellezza di queste botteghe d’arte.

Per rendersi conto al meglio di quanto sia vasta l’opera artigiana e per sfatare quel mito secondo cui Firenze si lega indissolubilmente solo alla famosa produzione della pelle, ecco un percorso guidato dalla couture al dècor, dalla profumeria alla pelle, scoprendo anche l’illuminazione. Ogni post tratterà un diverso artigiano, perché Firenze è una città capace di offrire talenti nascosti, unici al mondo.
Una ricerca delle radici e della preziosità di quest’arte avvolta da una particolare aura di mistero e segretezza.

Primo angolo di artigianato riguarda chiaramente la lavorazione della pelle, tratto distintivo della tradizione fiorentina, ed in particolare la realizzazione di scarpe da parte di Saskia Wittmer in una piccola via nelle vicinanze della Stazione di Santa Maria Novella, in via Santa Lucia 24r, sposorizzato da http://www.tuscanyaccommodations.org/it/

La berlinese Saskia, partita dalla Germania alla volta di Firenze con il suo talento, incanta chiunque entri nella sua bottega: profuma di passione per ciò che crea, ma anche di forza e impegno fisico.

L’artista si preoccupa di assecondare ed esaudire i desideri di coloro che vogliono indossare su di sé creazioni uniche, fatte su misura del cliente. Ma ciò che più stupisce è la varietà e particolarità dei materiali impiegati: non solo il classico cuoio di elevata qualità, ma anche vitello, capretto, e addirittura canguro, alligatore, pesce persico, pancia di cammello e, per rimanere all’interno delle origini fiorentine, trippa!
Con quest’ultimo prodotto realizza raffinatissime scarpe da donna perfette per la sera.

L’accortezza e precisione con cui Saskia lavora permettono al cliente di scegliere le proprie calzature anche del tessuto da abbinare ad un determinato abito. Infatti prima di tutto instaura un rapporto con il cliente, poi crea dei bozzetti ed infine realizza la scarpa su misura.

Le sensazioni che regalano le calzature progettate da Saskia fanno sentire chiunque le indossi come se portasse delle ali ai piedi. In questo senso Saskia non è una tipica artigiana: è una giovane donna che fa un lavoro tipicamente maschile e che soprattutto ha deciso di spostarsi in una città diversa dalla sua con un talento incredibile.

Per quest’ultimo la giovane berlinese è conosciuta ed ammirata attraverso le riviste di tutto il mondo.
Per saperne di più l’invito è quello di consultare il sito ufficiale della sua attività: http://www.saskiascarpesumisura.com/it/.