All’apparenza, può sembrare che un qualsiasi specchio assolva egregiamente alla propria funzione: quella di specchiare. Considerando quest’ottica, ogni specchio sarà perfetto. In realtà, gli specchi hanno una seconda funzione che non può essere trascurata, quella di completare e dare caratterizzazione agli spazi interni. Una prima caratteristica è quella che sono in grado grazie alla superficie riflettente di cambiare la percezione dello spazio, dando l’impressione di aumentarlo. Ogni forma, ogni curvatura, assume un carattere a sé stante che gli permette di dare diversa luminosità ad un ambiente.

In più, uno specchio consente anche di avere una propria personalità grazie alle tante varietà di stili, di decorazioni, di modelli e di cornici possibili: squadrati, rettangolari, ovali, curvi, geometrici, fantasiosi…tutti elementi che contribuiscono a ripensare agli specchi come a veri e propri elementi di design tanto quanto gli arredi.

Pensare ad arredare dando il giusto valore agli specchi vuol dire renderli parte integrante e primaria degli spazi che viviamo.

Specchio design Margarita

Grazie ad essi possiamo anche rendere gli ambienti molto più luminosi grazie alle proprietà riflettenti e donare giocosità e ariosità a spazi anche relativamente piccoli.

Esistono molte tipologie differenti di specchi, dai più semplici ai più elevati, che diventano dei veri e propri complementi d’arredo seguendo un proprio stile. Troviamo infatti specchi eleganti e classicheggianti, come ad esempio quelli incorniciati su superfici dorate o argentate o con decorazioni floreali, oppure specchi senza cornice e da varie forme che consentono di dare maggior profondità all’ambiente, di dare movimento, di aggregarsi in forme complesse, diventando al contempo più moderni.

Sta alla sensibilità e al gusto di chi abita una casa la scelta di utilizzare uno specchio come elemento semplice in sé, oppure considerare gli specchi di design, che consentono in più di arredare, con numerose possibilità ed effetti, non soltanto su una parete e non soltanto a parete. Possono essere utilizzati come motivo di decorazione per la casa, per creare giochi ottici e di luce, per le colonne, per gli armadi, come arredo isolato (nel caso, ad esempio, degli specchi da terra), come completamento di altri arredi, come rivestimenti. Tante soluzioni diverse per una grande varietà di possibilità.

Anche gli ambienti in cui possono essere utilizzati sono molti. È finito il tempo in cui lo specchio era considerato un elemento necessario solo per il bagno, ma si sono ormai conquistati spazi in tutti gli altri ambienti di un’abitazione: l’ingresso e la camera da letto su tutti, qui potete leggere la  storia dello specchio

Non manca la possibilità di ordinare specchi di design realizzati su misura apposta per voi, così come quella di cogliere particolari occasioni per scelte più economiche pur mantenendo un tocco fashion.

Qui di seguito approfondiamo ciascuno di questi aspetti.

Specchi design bagno

Gli specchi di design per il bagno possono essere degli elementi d’arredo molto distinti e glamour, in grado di rispondere con efficacia ad ogni esigenza estetica. Ovviamente necessari in questo ambiente, possono però presentare tantissime varietà sia nella proposta estetica che in quella funzionale. Esistono, infatti, specchi pensati specificatamente per truccarsi, per radersi, o per guardarsi nell’insieme. In più, sono studiati fin da subito per abbinarsi nel migliore dei modi con gli altri mobili che costituiscono l’arredo del bagno.

Specchio da muro tropicana

È forse proprio nel bagno, data la lunga tradizione, che gli specchi trovano la più vasta differenziazione, che dipende sia dal luogo in cui vengono posti, dalla dotazione di accessori aggiuntivi come lampade e mensole che li rendono funzionali all’uso, sia per la versatilità d’uso, ad esempio se dotati di estensioni, di possibilità di orientamento, di doppia facciata.

Ciò che li caratterizza maggiormente è la cornice, realizzata nei materiali più disparati, ma quasi sempre in legno, vetro o metallo, e che contribuisce in modo determinante a definire lo stile dello specchio, a seconda del tipo di decorazioni o di forme proposte.

La scelta in questo campo, quindi, si restringe nelle categorie degli specchi da parete, gli specchi con cornice e gli specchi proposti incastonati in un mobile. Lo specchio da parete è la soluzione più semplice e “salvaspazio” in caso di ambiente ridotto. Lo specchio con cornice dovrà essere scelto in base al design dell’arredo del bagno, in modo da rendere il tutto come un continuo armonioso. Gli specchi in mobiletto sono probabilmente i prediletti in quest’area della casa, per la loro indiscutibile praticità d’uso legata più alla funzione che al design, ma anche in questo caso esistono soluzioni specifiche dove anche lo stesso mobiletto è un elemento d’arredo di design.

La luce, infine, gioca un aspetto molto importante ed è essenziale che all’aspetto estetico qui si consideri anche quello funzionale. I faretti possono essere in grado di realizzare giochi di luce gradevoli, ma è indispensabile che assolvano alle funzioni primarie o diventa difficile anche radersi o truccarsi. Faretti che possono essere parte integrante del mobiletto-specchio, oppure possono essere installati ad hoc nelle vicinanze dello stesso.

Soluzioni estetiche innovative, per quanto riguarda le luci, sono gli specchi retroilluminati, in grado di accendersi anche solo sfiorandoli, oppure specchi in grado di mostrare sulla superficie display con informazioni e con radio e lettori mp3 integrati, ideali ad esempio quando si vuol fare una doccia.

Specchi design da parete / muro

Tra le varie tipologie di specchi di design, (qui potete trovare un bel catalogo da acquistare online) una delle più diffuse è quella da parete, vale a dire quegli specchi che non poggiano né a terra né sul soffitto, ma tramite dei ganci vengono fissati direttamente sul muro. Ne esistono di varie forme e dimensioni, capaci di specchiare a figura intera o solo parti ridotte.

specchio Design da terra Breccia

Questi specchi possono essere utilizzati con successo in vari ambienti dell’abitazione, il bagno, l’ingresso, il soggiorno su tutti. Oggi gli specchi di design garantiscono un’elevata qualità dei materiali, essendo realizzati tramite argentatura, un processo che vede applicare dietro un solido strato di vetro altri strati più sottili di alluminio e di rame.

I giochi di luce vengono favoriti dalla presenza di luci integrate, spesso e volentieri LED, oppure luci al neon.

La scelta dello specchio da muro va indirizzata in base allo stile che si vuol dare alla casa: moderno, classico, rustico, minimalista, contemporaneo, hi tech. Se ad esempio avete dei mobili classici, uno specchio hi tec stonerebbe rovinando completamente l’effetto complessivo. Alcuni conservano il massimo dell’estetica in ogni ambiente della casa, dall’ingresso, alla stanza da letto, al bagno e possono essere presi in considerazione se, nel tempo, volete spostarli da un luogo all’altro. L’estetica è definita dalla presenza o meno della cornice, dal colore, dallo stile e nel caso di questi specchi soprattutto dalle dimensioni.

Bisogna sceglierli, infatti, oltre che abbinandoli allo stile anche tenendo conto delle dimensioni delle pareti. Se una parete è molto estesa, uno specchio piccolo passa quasi inosservato. Ad esempio, in un lungo corridoio, un solo specchio non si fa notare e bisogna allora creare una sorta di continuità con specchi più grandi ad altezza uomo per dare ariosità al corridoio e renderlo più grande e ricco di luce.

È valida anche l’opzione di scegliere degli specchi più piccoli con funzione soprattutto decorativa: forme, strisce, curve, che in questo caso si fanno notare, purché il resto dell’abitazione presti uno stile prettamente moderno. Non perdetevi dunque in acquisti avventati, ma valutate il tipo di muro dove vorrete installare uno o più specchi e le caratteristiche dell’ambiente.

Specchi design da terra

Gli specchi da terra sono invece quelli che non vengono appoggiati al muro, ma si reggono da soli per mezzo di un sostegno che poggia le sue basi sul pavimento. Sono utilizzati soprattutto in negozi di abbigliamento e locali commerciali, ma anche in casa possono fare un’ottima figura. Questi specchi nella versione da design offrono infatti molte possibilità creative centrando soluzioni innovative non solo sullo specchio, ma anche sul sostegno, dando così modo di essere perfetti anche come elementi decorativi che fanno a maggior ragione parte integrante dell’arredo. L’unico “problema” che possono portare è legato ad un innegabile maggior ingombro, per cui si rendono più adatti in ambienti di grandi dimensioni: in una piccola stanza, finirebbe per occupare spazio vitale e di “invadere” l’ambiente senza stare al suo posto con gli altri arredi. Per i piccoli ambienti bisogna quindi ripiegare nuovamente sugli specchi a muro, oppure se vogliamo essere ancor più originali si possono scegliere speciali porte a specchio, che danno l’immediata sensazione di raddoppiare lo spazio abitativo della stanza e, se posizionati in modo opportuno, possono creare effetti ottici particolari.

Specchio Design da terra Tango

Tornando agli specchi da terra, possiamo dire che oggi possiamo acquistarne anche di polifunzionali. Ad esempio, sfruttano lo spazio occupato sul retro come appendiabiti, portagioielli e simili.

Come per lo specchio da parete, il tipo di decorazione scelta deve essere in linea con l’arredo che li circonda.

Specchi design ingresso

Un luogo fondamentale della casa, quando presente, è l’ingresso. Fondamentale non per chi ci vive, ma perché è in questo luogo che “si presenta” l’abitazione a chiunque vi faccia visita, un parente, un amico, ospiti vari. Per questo, è opportuno che non sia scarno, ma che sia arredato nel migliore dei modi perché è l’ingresso il primo impatto di un esterno ed è l’ingresso che dirà all’esterno chi siamo.

Trovare soluzioni ideali anche in spazi ridotti non è più un problema oggi, grazie alla possibilità di inserire mobili di ogni misura e ferma. Tra gli accessori più importanti, rientra anche qui lo specchio per una serie di ragioni.

Il vantaggio maggiore è che uno specchio nell’ingresso vi consente di guardarvi appena prima di uscire per le aggiustatine finali, illumina l’ambiente favorendo il buonumore e allarga la visione spaziale. Uno specchio di design posto nell’ingresso, in una delle varie forme particolari di vostro gusto, può certamente essere in grado di essere parte dell’arredamento, arricchendo la parete come fosse un quadro.

Per arredare l’ingresso in modo elegante, dunque, l’uso di specchi è un must che va seguito. Vediamo come.

Se lo specchio presenta una cornice ricca, vuol dire che sarà inserito in un ambiente dallo stile classico o barocco. Si può sistemare lateralmente alla porta in caso di spazi grandi, oppure di fronte se l’ingresso è piccolo. A fare da contorno si possono aggiungere altri elementi classici come vasi di marmo o candelabri.

Se invece propendete per uno stile moderno, allora lo specchio anche se può mantenere una sua cornice dovrà avere però delle linee più pulite e risultare complessivamente più semplice.

Un’altra soluzione è utilizzare più specchi come elementi decorativi. In questo caso si capisce di essere davanti ad una decorazione già dalla forma dello o degli specchi. La dimensione degli stessi influirà sulla luminosità dell’ambiente: più volete un ingresso luminoso, più gli specchi dovranno essere grandi.

Potete giocare sulle composizioni lungo tutta una parete, creando angoli eleganti o originali. In questo, ovviamente, potete agire da soli solo se avete adeguata competenza in termini di design e gestione spaziale, altrimenti è opportuno ascoltare il parere di un consulente.

Specchiera  les  brothers

Specchi design camera da letto

Uno specchio di design è l’ideale anche per la camera da letto, soprattutto se si tratta di una stanza che abbiamo arredato in stile moderno, asciutta e semplice senza molti ghirigori, posizionandolo sia sul comò nella postazione classica di un tempo, oppure su una parete libera. In entrambi i casi riuscirà a dare un’impronta più chic e una nota allegra all’ambiente. Gli specchi di design infatti sono delle forme più varie e possono realizzare le immagini e i giochi di luce più diversi. Se si scelgono con cornici, possiamo invece giocare con le tonalità, scegliere l’argento o l’oro per una camera da letto classica, oppure colori più accesi per un taglio più moderno. Anche come cornici possiamo scegliere le forme più disparate.

Esistono, ad esempio, specchi che formano parole, altri lavorati artigianalmente, altri ancora dall’aspetto particolarmente ironico come soluzioni di specchi con cui ascoltare contemporaneamente musica o associare altri oggetti. Lo specchio con contorno in vetro, invece, conferisce sempre un tocco di eleganza in più.

Per la camera da letto, la prima cosa da valutare prima dell’acquisto di uno specchio è decidere se volete uno specchio a muro oppure uno a terra. Lo specchio a muro solitamente può essere o lungo in modo da riflettere la vostra figura per intero, oppure può ricomprendere solo il viso e il busto nella versione a cornice. Soprattutto questi ultimi si posizionano sempre sopra al comò. Gli specchi da terra si addicono soltanto a camere da letto di grandi dimensioni, ma hanno il vantaggio di poter essere mobili, con ruote oppure con gommini, facilmente sollevabili per essere spostati altrove. Altro aspetto che contraddistingue gli specchi mobili è che sono girevoli, fondati da una struttura fisica su cui si installa lo specchio vero e proprio, che si muove e si può regolare in modo da essere adatto a qualunque persona per qualunque altezza. Quale che sia la vostra scelta finale, ricordate sempre di comprarli coerentemente allo stile di arredo della camera da letto.

Specchi design su misura

Gli specchi di design sono prodotti in serie, ma possono anche essere realizzati appositamente da artisti specializzati, per assicurarvi di venire incontro ai vostri specifici gusti e per avere, alla fine, un pezzo assolutamente unico! Anche sul web esistono dei designer di specchi che realizzano opere di specchi su commissione, per consegnarvi uno specchio che diventa alla fine un vero e proprio arredo di design, in linea con l’ambiente in cui vorrete inserirlo. Se pensate che richiedere degli specchi su misura costi molto di più che acquistarli “di serie”, non siatene così convinti: in questo caso vi rapportate direttamente con il “produttore” escludendo perciò tutta una serie di costi aggiuntivi derivati da trasporti, grossisti, distribuzioni. Il prezzo finale, quindi, non dovrebbe discostarsi più di tanto dagli specchi di design prodotti in serie, con il vantaggio di avere perfetta rispondenza ai vostri desideri e massimo livello di originalità: nessuno al mondo potrà dire di avere uno specchio uguale.

Le lavorazioni su misura si rapportano a differenti tipi di lavorazioni che portano a specchi diversi: sagomati, con cornici, argentati, incisi, deformati…questa soluzione è senz’altro la migliore per essere originali.

Specchi design moderno

Specchio Design Adamo ed Eva

Gli specchi di design possono fare una bellissima figura anche negli ambienti moderni, abbinanosi a cornici particolari che fanno un certo effetto a chi guarda. Se non avete sufficienti disponibilità economiche, invece, si possono comunque scegliere degli specchi senza cornici e con pochi fronzoli, in modo da renderli più simili all’ambientazione moderna che regna attorno. Se volete scoprire le ultime novità, vi basterà acquistare delle riviste di arredamento che sapranno indicarvi chiaramente quali sono gli orientamenti in atto.

Gli specchi moderni attualmente sembrano orientarsi, comunque, verso grandi specchiere, spesso proposte in cornici che vengono fatte poggiare direttamente sul pavimento, con la parte superiore che si sostiene appoggiandola invece alla parete. Questa soluzione rende bene sia nella stanza da letto che nel soggiorno.

Le specchiere si differenziano da un normale specchio. Innanzitutto sono parte integrante dei complementi d’arredo. In più oltre alla funzione di specchiare, hanno quella di rendere gli spazi visivi più estesi e quella di conferire un tocco di originalità e di importanza. Il mercato proporne tante varianti sia di forme che di colore, le cornici sembrano essere tornate di moda e per quanto riguarda l’ambiente moderno sono spesso proposte in soluzioni floreali, ad esempio con decorazioni di foglie laccate in oro o argento, perché anch’esse favoriscono l’illuminazione.

Prima di fare la vostra scelta, valutate la posizione ed il punto esatto in cui volete inserire lo specchio moderno, e valutate quali forme possano essere più adatti, al colore penserete in seguito. Definite il design e buttatevi sulla ricerca una volta individuata la vostra preferenza, perché l’estetica in questo caso conta di più del colore stesso.

In base allo stile dell’ambiente in cui sarà inserito, valutate se scegliere una forma semplice, lineare, oppure se arrischiarvi a cercare qualcosa che si più elaborato e che comunichi maggiormente una propria personalità. Se l’ambiente è moderno, comunque, evitate di scegliere uno specchio con troppe decorazioni, puntando maggiormente sulla semplicità. In alternativa, un arredo lineare e uno specchio molto decorato possono creare un bell’effetto di contrasto, ma solo se ben si amalgama nel contesto.

Specchi design economici

Poter inserire in casa uno specchio di design originale che riesca a risaltare è ideale per ogni casa e ben si adatta a far bella figura negli ambienti, in particolare in bagno, nell’ingresso ed in camera da letto, come abbiamo visto.

Non è impossibile riuscire a trovare degli specchi di design che siano originali e di forte impatto visivo per gli ambienti e che contemporaneamente non costino un occhio della testa. Molti brand di bassa fascia riescono a proporre comunque delle soluzioni carine, alle quali possiamo pensare se non abbiamo a disposizione un grosso budget. È il caso ad esempio della linea specchi proposta da Ikea, molto economia e al contempo aggraziata, ma anche di tante altre marche, alcune delle quali tutte italiane.

Troveremo modelli low cost di ogni forma e colore, neri, bianchi o con strass, o senza cornice. Certo, i prezzi più bassi restano quelli proposti da Ikea, con una vasta collezione che offre modelli anche molto eleganti. Esistono poi numerosi siti dove cercare specchi di design economici, uno di questi, ad esempio, è Pikengo.it, un sito comparatore di prezzi dove riuscirete così a trovare subito l’offerta più economica che vi convince di più direttamente sul web! Alcuni di questi sono davvero particolari e meritano di essere almeno valutati.

Un’altra possibilità è quella di cercare soluzioni originali e poco dispendiose in altri luoghi fisici come ad esempio mercatini dell’usato, case di campagna, amici che hanno messo in soffitta oggetti in disuso…ma magari ancora molto belli! Girate, chiedete, potreste ritrovarvi in casa un pezzo d’arredamento niente male che con una semplice spolverata farebbe un’ottima figura nel vostro ingresso.

Ultima soluzione originale a basso costo è quella degli specchi adesivi, molto semplici da incollare sul muro e poi da staccare, ne sono disponibili in commercio in numerose forme e con tanti stili diversi. In questo caso è la vostra stessa creatività a giocare un ruolo importante: definite cosa vorreste dalla composizione di specchi adesivi tenendo ben in mente lo stile dell’ambiente, e poi buttatevi a capofitto a cercare le forme desiderate. Otterrete così una composizione di specchi del tutto originale e a costi molto contenuti.