Vi siete mai chiesti se esiste un elisir di lunga vita? Una specie di formula a base di benessere naturale che permetta di aumentare la propria longevità? Insomma come si fa a vivere a lungo?

Anche se in realtà non esiste nessuna “formula” brevettata, sono ormai tantissimi gli studi scientifici effettuati nel corso dei decenni che affermano la presenza di determinati fattori e stili di vita presenti nei soggetti che riescono a raggiungere (e nel migliore dei casi, superare) il secolo di vita.

Nel corso degli anni l‘aspettativa di vita è molto aumentata; nel corso dell’ultimo secolo potremmo dire che è quasi raddoppiata, vuoi per il miglioramento della medicina che concorre a curare le malattie più diffuse, vuoi per la maggior attenzione della persona verso la cura del proprio corpo.

Basti pensare che la persona, accertata, che è risultata essere stata la più longeva di sempre, è stata la francese Jeanne Calment che è arrivata a vivere fino a 122 anni e 164 giorni, mentre la persona ad oggi in vita e più longeva è il giapponese Misao Okawa che ha 116 anni.

Anche noi italiani però non ce la passiamo male: la persona più longeva ancora in vita è infatti Emma Morano, che ha 114 anni.
Gli scienziati e studiosi hanno infatti notato la presenza di una serie di fattori comuni nei soggetti che superano una soglia d’età e che potremmo definire, la soglia della longevità.

Il sito di prodotti erboristici Rodiola.it ha pensato quindi di raccogliere in un’infografica i fattori che concorrono a creare nell’essere umano il tanto ricercato “elisir di lunga vita” che permette oggi, già a diversi soggetti, di arrivare in ottima forma anche, a superare la fatidica soglia dei cento anni di vita.

Vediamo insieme quali sono i sette fattori raccolti da Rodiola, che ci fanno stare bene e che ci aiutano a garantirci un’aspettativa di vita maggiore e migliore. Come vedrete leggendo l’articolo, alla base di tutto ci sarà sempre e comunque l’alimentazione e le buone abitudini comportamentali e, soprattutto, un vita regolare e senza stress e senza eccessi di ogni tipo.

1) Ridere ed essere sempre di buon umore

Il famoso detto “ridi che ti passa” sembra proprio essere rispettato da chi riesce a raggiungere i cento anni di vita.
Da una ricerca effettuata dall’Albert Einstein College of Medicine, dove sono stati analizzati ben 244 centenari, è infatti emerso come questi abbiano mostrato, nel corso della loro vita, una maggiore inclinazione ad essere costantemente di buon umore e di possedere una maggiore propensione al riso.

2) Ridurre situazioni e momenti di stress

E’ risaputo infatti che l’eccessivo stress, nella vita, nel lavoro e negli ambienti familiari, oltre a contribuire all’insorgere di patologie e problematiche come la depressione, sono causa di invecchiamento precoce nelle persone.
Il modo migliore per prevenire lo stress è quello di contornarsi di persone positive, affrontare le proprie fonti di stress e risolvere e, generalmente, adottare uno stile di vita che abbraccia la positività e la socialità.

3) Seguire un’alimentazione più naturale e corretta

L’alimentazione è uno dei fattori più importanti di tutti. Già da secoli è infatti risaputo che seguire un’alimentazione a base principalmente di cibi vegetali e di pesce e, in quantità inferiore, a base di carne, favorisce l’allungamento della vita ed evita lo sviluppo di malattie e patologie anche gravi come l’obesità (in quanto apportano meno grassi).

Basti pensare che i centenari orientali hanno un’alimentazione del tutto priva di proteine animali, ma ricca di vegetali consumati, perlopiù crudi. Ciò aiuta a prevenire tutta una serie di malattie cardiovascolari causate dal colesterolo alto. Quindi, meglio mangiare sano!

4) Mangiare meno!

Non bisogna mai esagerare con l’alimentazione perché, oltre a causare problemi come l’obesità, gli eccessi alimentari affaticano la digestione che così produce una quantità maggiore di radicali liberi che contribuiscono all’invecchiamento delle cellule.

Molti nutrizionisti e dietologici sono ormai soliti consigliare ai loro pazienti diete fatte prevalentemente da cibi a base di vegetali (per il 70%) e cibi a base di pesce (per il 30%), tutti alimenti, noti per essere molto nutritivi ma al tempo stesso salutari e senza eccessi di grasso.

5) Fare sesso, anche in età adulta!

Fare sesso produce effetti anche sugli altri fattori precedentemente elencati, come la riduzione dello stress, il benessere psichico e fisico e l’aumento del buon umore. Il sesso aiuta a mantenere giovani il corpo umano e aiuta la coppia ad affrontare il difficile percorso verso l’invecchiamento, restando sempre uniti.

Tra i benefici più noti derivanti da una regolare attività ed intesa sessuale vi sono la riduzione dello stress, il miglioramento della qualità del sonno e del rapporto di coppia.

6) Allenare il proprio corpo e cervello

E’ necessario anche prendersi cura del proprio corpo, sia praticando sport regolarmente, anche ad esempio il fatto di camminare per trenta minuti al giorno, può aiutare tantissimo. Leggere molto aiuta a mantenere il cervello sempre attivo e praticare regolarmente uno sport a mantenere a ridurre i problemi articolari.

7) Evitare di fumare

Fumare riduce l’aspettativa di vita di almeno 10 anni. Smettere e aiutare a far smettere subito, può quindi aumentare le aspettative di vita riducendo i rischi connessi al fumo, come le pericolose malattie a carico dell’apparato respiratorio.

Meglio quindi abbassare la sigaretta per guadagnare anni di vita!

Di seguito, riportiamo l’infografica realizzata da Rodiola.it nella sua versione integrale.Vivere a lungo