Scrub, yogurt e frutta

La donna, si sa, ha bisogno di sentirsi bella ed attraente in ogni momento della sua vita, dalla giovane età fino a quella più avanzata. Curare se stesse, perciò è una prassi comune, che talvolta viene tuttavia messa in secondo piano, vuoi per pigrizia o per mancanza di tempo. Eppure basterebbe davvero poco per ‘tenere di più alla propria persona’, senza spendere cifre folli ed avendo un minimo di costanza. Punto di partenza per sembrare sempre giovani è quello di prestare attenzione alla propria pelle, non solo del viso, ma di tutto il corpo. Le creme costano molto, specie quelle dalla comprovata efficacia, e dunque, come fare? Ci sono delle alternative valide a quelle che prevedono di dar fondo ai propri risparmi?

Grazie ai pratici consigli che vi daremo in questo post potrete realizzare degli scrub per il corpo fatti in casa di assoluta qualità ed efficacia, dei quali non riuscirete più a fare a meno, boicottando i prodotti industriali, talvolta dannosi, per preparati fatti in casa 100% naturali.

Ma che cos’è uno scrub? Ecco in poche parole il perché è importante farne un uso costante.

Lo scrub

Lo scrub è un prodotto cosmetico utilizzato per la pulizia del corpo e l’esfoliazione della pelle secca: il suo utilizzo costante permette di eliminare le cellule morte presenti sulla propria pelle, favorendo la corretta respirazione della propria epidermide. Tendenzialmente questo tipo di cosmetico contiene sali e polveri grossolane, che hanno proprio il compito di esfoliare la pelle. A seguito della rimozione del prodotto, è consigliabile l’utilizzo di creme nutrienti, che favoriscano l’idratazione della pelle e ne garantiscano grande elasticità.

Scrub fai da te, alcuni utili e pratici consigli

Scrub alla frutta – Sì, proprio così: la frutta di stagione che teniamo comunemente in casa può esserci di grande aiuto nella preparazione di uno crub efficace e nutriente. Bisogna sapere, infatti, che la maggior parte della frutta contiene vitamine e nutrienti essenziali per mantenere fresca e vigorosa la propria epidermide. Per preparare uno scrub ‘fruttato’ vi consigliamo di optare sulle fragole, dotate di caratteristiche antiossidanti, e sulle banane, nelle quali è contenuta una grande quantità di potassio, molto utile contro a pelle secca.

Ma come prepararlo? E’ molto semplice: frullate quattro cinque fragole con due banane (è sufficiente schiacciarle con una forchetta, in modo da spremerle grossolanamente), ed aggiungete al composto un cucchiaio di miele, per rendere morbida e vellutata la pelle, oltre a due cucchiai di sale, essenziale per rimuovere le cellule morte dal vostro corpo.

Prima di farvi un bagno rilassante, sciacquate con acqua tiepida il corpo e spalmate, massaggiando con movimenti circolari, lo scrub sulle parti maggiormente affette da pelle secca. Dopo aver lasciato agire per qualche minuto il composto, procedete con il bagno. Al termine, si consiglia di utilizzare anche una crema nutriente per idratare il proprio corpo.

Scrub zuccherino – Lo zucchero è un ottimo alleato della nostra pelle, giacché i suoi granuli permettono di eliminare con facilità le impurità dalla pelle, garantendone una respirazione ottimale. Si configura pertanto come un ottimo ingrediente per creare uno scrub rapido ed economico, con il quale prendersi cura della propria pelle. Ma con quali altri ingredienti è possibile combinarlo per favorire la giusta idratazione della pelle?
Con lo yogurt bianco magro, per esempio, che oltre ad idratare, donerà al vostro corpo una piacevole sensazione di delicata freschezza. Ma non è tutto. Per le donne che non hanno particolari problemi di pelle sensibile, ideale per dare vitalità alla propria epidermide, oltre ad una diffusa freschezza, è il succo di un intero limone; per le più raffinate, invece, il gel trasparente contenuto nelle foglie di aloe vera, se mescolato con tre quattro cucchiai di zucchero, conferisce un’elasticità senza pari.

Scrub al…bicarbonato – Sorprese? Probabilmente no, visto l’incredibile efficacia di questo ingrediente, utilizzabile indifferentemente per la preparazione di cibi – grazie al suo effetto lievitante – per la pulizia di frutta e verdure fresca, oltre che per la cura del proprio corpo e della propria bellezza. Sì, ma come utilizzarlo per la preparazione di un composto da utilizzare sul proprio corpo?

Ciò che vi serve è un contenitore di medie dimensioni riempito d’acqua tiepida – o calda se non si hanno problemi di sensibilità cutanea – tre o quattro cucchiai colmi di bicarbonato, ed un terzo ingrediente, a scelta, che permetta di ‘addolcire’ il composto.

Noi consigliamo lo yogurt bianco, che oltre ad idratare la pelle come pochi altri ingredienti, dispone anche di proprietà anti batteriche che la vostra pelle apprezzerà senza dubbio. Se volete essere creative, utilizzate la panna fresca, dotata di proprietà molto simili.

Il consiglio: arricchite il vostro preparato con delle gocce di limone o con un kiwi frullato per conferirne un prezioso potere antiossidante.

Scrub al caffè – O per meglio dire scrub ai fondi di caffè: oltre ad allontanare le zanzare nel periodo estivo – così dicono almeno – i fondi sono ottimi alleati della nostra pelle; in particolar modo, udite udite, danno un concreto aiuto nella lotta alla cellulite se mescolati con una manciata di sale fino, noto per le proprie drenante e sgonfiane. Curiose di scoprire come si prepara questo scrub casalingo?

Semplice, sarà sufficiente mettere da parte tre o quattro fondi di caffè, mescolarli ad una manciata di sale – responsabile anche dell’azione esfoliante – ed aggiungere qualche aroma per rendere più piacevole l’esperienza dell’applicazione e del massaggio. Noi vi consigliamo l’olio essenziale all’arancio o al rosmarino, facilmente reperibili in erboristeria a prezzi molto contenuti.

Efficacia assicurata!
Non siete convinte dell’assoluta efficacia di questi preparati ‘fai da te’? L’unico modo realistico per prendere coscienza della loro efficacia è quello di testare uno scrub domestico in prima persona. Le numerose ricette casalinghe che vi abbiamo proposto hanno numerosi vantaggi: la rapidità di preparazione e l’economicità degli ingredienti utilizzati per la preparazione. Si può proprio dire, dunque, che provarne uno, dalla preparazione all’applicazione non costa (quasi) nulla.