gestire-risparmi

Al giorno d’oggi, si ha sempre meno consapevolezza del valore del denaro, specialmente se si è molto giovani. I genitori, per cercare di responsabilizzare i propri figli, danno loro la cosiddetta paghetta settimanale, in modo che i ragazzi possano imparare a gestire il denaro e a non sprecarlo. Ma è sempre la soluzione giusta per educare i figli all’amministrazione dei soldi su base settimanale? Oppure esistono delle alternative?

Una nuova iniziativa del Consorzio BANCOMAT® propone ai genitori un modo eccellente per avere sotto controllo la contabilità dei figli in un modo molto più semplice. Come fa un genitore a monitorare le spese del figlio con i contanti? È impossibile! Per questo, la nuova proposta consiste nel fatto di aprire un conto corrente creato appositamente per i giovani, associandolo ad una Carta Prepagata o ad una Carta di Debito.

La paghetta diventerà quindi tracciabile e, in questo modo, i giovani non rischiano di sperperare denaro inutilmente, in quanto potranno accedere online al riepilogo delle proprie spese, rendendosi conto del valore del denaro.

Consorzio BANCOMAT® gestisce i prelievi attraverso i Circuiti BANCOMAT® e i pagamenti con PagoBANCOMAT®, che sono molto sicuri.

È giusto dare fiducia ai propri figli, anche per quanto riguarda le spese, controllando comunque che non stiano sperperando il proprio denaro. Avere un proprio conto con carta associata può aiutare molto i ragazzi a sentire il peso delle proprie responsabilità, fornendo una base solida per il lavoro futuro.

Quando saranno più grandi, infatti, riusciranno ad avere sempre sotto controllo la propria situazione economica. In questo modo, imparano le basi della gestione economica delle proprie finanze, sia essa legata alla paghetta o ad uno stipendio. Da adulti, riusciranno a capire meglio il rapporto tra il guadagno e la spesa, abituandosi a darsi dei limiti, in modo da far rientrare tutto nel bilancio familiare.

Se iniziano a mettere da parte dei soldi già quando sono giovani, si troveranno da adulti ad avere del denaro da parte da tenere per le spese e le emergenze per non trovarsi mai a corto di soldi. Anche con una paghetta di 10 euro a settimana si possono fare questi conti: ad esempio, se al figlio si insegna a fare le proprie spese mettendo sempre qualcosa da parte (ad esempio 3 euro su 10), potrà imparare a gestire il denaro senza lasciarsi prendere dalla voglia di spenderlo tutto negli oggetti desiderati.

Avere il controllo online del conto corrente del figlio significa aiutarlo a crescere e a diventare responsabile anche dal punto di vista finanziario. Per avere maggiori informazioni, guardate qui.