Quando hai visto finalmente comparire la fatidica linea rosa del test di gravidanza, hai fatto scorta di frutta e verdura oppure hai festeggiato con un vassoio di paste alla crema?


pregnant-woman-eating-743786Un po’ di buon senso
Nei prossimi mesi, è inevitabile che aumenterai di peso, tuttavia questo non è né il momento di cominciare una dieta. Né di rimpinzarsi. Devi mangiare in modo sano e vario, per assicurare a te e al tuo bimbo tutti i nutrienti di cui avete bisogno.
Ormai tutti sanno che non occorre mangiare per due. Infatti, basteranno tra le 200 e le 350 calorie più al giorno.

Tu sei ciò che mangi
Durante la gravidanza, le necessità nutrizionali del tuo corpo aumentano, per far fronte sia ai tuoi bisogni, sia a quelli del tuo bimbo. Inoltre, inizierai a rilasciare dei grassi, per prepararti ad allattare tuo figlio.
Anche se ogni tanto  un piccolo peccato di gola è concesso, ricorda che ciò che mangi giunge al tuo bimbo, perchè tutti i nutrienti passano dal tuo sangue alla placenta, attraverso il cordone ombelicale. Ecco perchè è così importante seguire una dieta che sia più sana possibile, per fortificare il tuo bimbo e dargli l’opportunità di iniziare la sua vita nel modo migliore.

IL PRIMO TRIMESTRE

Durante i primi tre mesi, il tuo peso dovrebbe aumentare di circa 1,4 Kg. A causa dei cambiamenti ormonali, potresti soffire di nausea, con conseguente perdita di appetito, anche se  dei frequenti piccoli spuntini dovrebbero aiutarti.
Non ti devi preoccupare, se hai poco appetito o se soffri di nausea. Il bimbo avrà agualmente da te ciò di cui ha bisogno.

La scelta dei cibi
In questo periodo, gli ormoni del piccolo, si stanno formando, compresi i polmoni e i reni, ecco perchè devi scegliere cibi energetici, che incoraggino la crescita delle cellule.
Pane, pasta, riso integrale e cereali contengono dosi elevate di carboidrati complessi e forniscono molta energia. Ne avrai tanto bisogno, perchè, con la crescita del feto, il tuo corpospende parecchie energie. Meglio optare per pane e pasta integrale, perchè il tuo corpo trae da questi il massimo vantaggio.
E’ molto importante, inoltre, assumere acido folico, che può ridurre il rischio di eventuali malformazioni nel feto.

Come si può quantificare l’aumento di peso?
Nono si dovrebbero superare i 2.3 Kg. In media, le donne aumentano di circa 0,3 Kg alla settimana fino alla 20esima , poi l’aumento sarà circa 0,5 Kg in quelle successive.

IL SECONDO TRIMESTRE

Si comincia a vedere che sei incinta: i seni sono rigogliosi e potresti avere perfino un aspetto migliore del solito. Il feto sta crescendo rapidamente e anche il pancione inizia a notarsi. Verso la 13esima settimana potresti soffrire di stitichezza, dovuta ai livelli elevati di progesterone.
Ecco perchè devi bere molti liquidi e assumere tante fibre. La nausea del mattino dovrebbe cessare e potrebbe tornate l’appetito.

La scelta dei cibi
Le verdure apportano molte fibre e aiutano a combattere la stitichezza. Il latte, lo yogurt e il formaggio forniscono calcio essenziale per lo sviluppo delle ossa del bebè, come pure dei denti, dei muscoli, del cuore e dei nervi. Altre vitamine e minerali forniti da questi alimenti sono la vitamina A e la vitamina D.

Come si può quantificare l’aumento di peso?
Questo è il periodo in cui aumenterai maggiormente di peso, specialmente dopo la 20esima settimana. L’aumento può, infatti, oscillare tra i 5,4 Kg e gli 8,5 Kg.

IL TERZO TRIMESTRE

Probabilmente ora il pancione si nota molto e, anche se ti senti carica di energia, sarà meglio non esagerare. L’ombelico sarà piuttosto sporgente e sarai soggetta a frequenti sbalzi d’umore.

La scelta dei cibi
Le proteine sono importantissime per lo sviluppo del cervello e dei muscoli del piccolo, come pure dei capelli, della pella, delle unghie e del sistema immunitario. Carne e pesce sono fonti eccellenti  proteine, come pure noci e legumi, per esempio, le lenticchie.
Meglio evitare il pesce spada e non superare  le due porzioni di tonno a settimana, perchè questi pesci potrebbero contenere mercurio, che a livelli elevati può nuocere allo sviluppo del sistema nervoso del bimbo.
Il salmone fresco è un tipo di pesce consigliato, perchè è un’ottima fonte di grassi acidi essenziali, preziosi per lo sviluppo del cervello. Puoi mangiarlo anche due volte a settimana.

Come si può quantificare l’aumento di peso?
In questa fase, l’aumento medio oscilla tra i 3.6 Kg e i 5 Kg. E’ molto importante tenere sempre sotto controllo l’aumento di peso, perchè se fosse eccssivo potrebbero insorgere delle complicazioni, come il diabete gestazionale e la preeclampsia.