Tutti amano gustare un ottimo spuntino e non c’è altro posto al mondo dove trovare l’ottimo cibo che fanno in Sardegna!

I nativi sardi hanno utilizzato per secoli le risorse della terra; maiali, pecore, cinghiali e conigli. Mai nella mia vita ho assaggiato cibo così fresco e unico, le mie papille gustative urlavano di felicità ogni volta che facevo un morso.

Se state progettando un viaggio in Sardegna (qui trovate i collegamenti con la Sardegna in traghetto) vi consiglio di mangiare come la gente del posto, gustare i sapori e l’unicità che solo questa isola può offrire. E per le donne che amano la cucina, se vorrete prendere spunto, una volta tornate a casa potete riproporre le gustose ricette anche in loco.

10. La carne di cavallo; ricca di proteine, tenera, dolce e a basso contenuto di grassi. La troverete sulla maggior parte dei menu di ristoranti e macellerie. Mangiare carne di cavallo in Sardegna è naturale come mangiare una bistecca di manzo in Texas!

9. Cinghiale; anche questo è un pasto molto popolare soprattutto durante i mesi invernali. Il Cinghiale è una carne magra, più scura di quella di maiale e con un sapore caratteristico di nocciola. Si può assaporare in diversi modi questa carne in Sardegna: affumicata, alla griglia, salsicce e stufata.

8. Pane carasau; è un pane tipico di Barbagia in Sardegna centrale. Gli ingredienti di base sono: lievito, sale, acqua e farina di grano duro. Questo pane è sottile, croccante ed è nato per i pastori che stavano lontano da casa per molti mesi, infatti il pane carasau si conserva fino a un anno, se mantenuto asciutto.

7. Seadas; è un raviolo dolce locale e servito come dessert. A base di farina e formaggio fresco (pecorino preferibilmente). È’ leggermente fritto e viene coperto da miele o zucchero a velo. Si tratta di un dolce rustico e semplice che si può trovare in tutti gli angoli dell’isola. Questo è assolutamente da provare!

seadas

Foto Pubblico dominio

6. Culurgiones; è un piatto di pasta imbottita ed è deliziosa! La pasta è fatta con la farina, le uova, il sale e l’acqua e il ripieno è costituito da purè, formaggio pecorino, aglio, olio extra vergine di oliva e foglie di menta fresca infine poi condita con una salsa di pomodoro leggero. Gli ingredienti utilizzati in questa ricetta non sono cambiati nei secoli e per la maggior parte dei casi i culurgiones sono ancora fatti a mano.

5. Pecorino Sardo; è il formaggio tipico prodotto con latte di pecora sarda. Ha un sapore ricco, che si indurisce in base alla stagionatura ed è utilizzato in vari modi: grattugiato sulla pasta, consumata in pezzi con pane carasau o fuso in un panino tostato. Il sapore di questo formaggio non lo troverete da nessuna parte, è unico!

4. Mirto; è un liquore popolare a base di mirto e ci sono due tipi distinti: Mirto rosso che è fatto dalle bacche di mirto e Mirto Bianco che è fatto dalle foglie della pianta di mirto. Il Mirto è spesso servito, freddo, come digestivo dopo cena. La maggior parte dei ristoranti vi offriranno il loro mirto fatto in casa, che è più forte, e migliore di quelli delle varie marche popolari dell’isola.

3. Gnocchi Sardi; sono il tradizionale piatto di pasta Sardo. La loro forma è quella di una piccolo conchiglia, ed è fatto con semola, acqua e aromatizzato con lo zafferano. È spesso accompagnata da un ragù cotto lentamente.

2. Zuppa Gallurese; è un piatto tipico tradizionale della Gallura, nella parte nord-occidentale della Sardegna. La zuppa Gallurese è come una lasagna, ma è fatto con pane raffermo (pane carasau o spianata), brodo di pecora, carne di pecora e una gran quantità di pecorino sardo. E ‘un piatto tipico dei matrimoni sardi e che viene ancora servito in diverse varianti in tutta l’isola.

1. Il maialino; è il piatto nazionale della Sardegna ed è spesso cucinato insieme ai rami di mirto. Tradizionalmente, il maialino è cotto intorno ad un grande fuoco aperto, spesso rimane a rosolare per 4-5 ore. Lo chef, gira i grandi spiedi che vengono affondati nel terreno, intorno alle fiamme libere. Il risultato è un croccante, delizioso pezzo di carne. È generalmente servito a feste speciali come matrimoni o grandi riunioni di famiglia. La maggior parte dei ristoranti però cuoce il maialino in un grande forno a fiamma aperta e ve lo servirà come secondo piatto.