donna-fumo

Il fumo è qualcosa che si dovrebbe scegliere di abbandonare in virtù di vari e diversi fattori. Sul mercato nel corso del tempo sono usciti vari prodotti per combattere questa dipendenza, e tra questi vi è anche Vaporart.

Ti sei domandato mai cosa pensa tuo figlio quando ti vede fumare? Ebbene è una domanda che ci si dovrebbe porre, visto che anche il fumo passivo è qualcosa che si potrebbe evitare. Lo storico inviato del programma Le Iene, Matteo Viviani ha realizzato un servizio professionale:



Ma chi è Vaporart? Cerchiamo di comprenderlo meglio.

Vaporart è un azienda che produce liquidi aromatizzati per quelle che erano le ex sigarette elettroniche, ovvero gli attuali vaporizzatori personali.

Tale azienda nasce nel 2013, ed ha un sistema produttivo che è ubicato in un’unica regione, quella della Lombardia.

Si parla quindi di:

  • Produzione
  • Laboratori
  • Confezionamento
  • Distribuzione

Praticamente tutta la filiera.

Le Certificazioni e le Analisi di Vaporart

Pensando al fatto che molti prodotti sono contraffatti bisogna riflettere anche sulle certificazioni che specifici prodotti ottengono, e vaporart ne ha ben 2.

  • La certificazione Europea FU
  • La certificazione europea EP

Tutti i prodotti che vengono impiegati nella composizione dei liquidi di questa azienda sono sul piano farmaceutico di grande purezza, tutti sono analizzati in maniera efficace e completa nel laboratorio di Tossicologia Forense di Milano e anche in altri laboratori certificati.

Quello che emerge da tali tipologie di analisi è che i vaporizzati associati ai liquidi impiegati negli stessi sono da ritenersi molto meno nocivi rispetto alle sigarette classiche, e tali prodotti sono senza nicotina.

Le Sigarette e i Bambini

La consapevolezza del male di fumare è ormai nota, ma spesso pur avendo assunto tale concetto le persone non si rendono conto di quanto le sigarette facciano male ai figli, soprattutto in gravidanza.

Nel video dove ha partecipato Matteo Viviani, quest’ultimo va intervistando alcuni bambini che sono figli di persone che fumano.

Nell’intervista i genitori si trovano in una stanza accanto a quella dove vengono intervistati i bambini e i genitori vedono direttamente e ascoltano spesso cose che non avrebbero mai potuto immaginare rispetto a come i bambini vedono la loro dipendenza dalla nicotina.

Quello che è emerso è che ad esempio alcuni bambini non danno i baci al genitore fumatore perché non apprezzano l’odore del tabacco. In sostanza questi figli hanno repulsione per il tabacco.

Esiste una soluzione opportuna per tutti

Ovviamente quella di smettere di fumare, se si trovano difficoltà opportunamente si può scegliere vaporart e accompagnare gradatamente e in maniera sana – visti i test fatti che confermano tale prodotto come sano – l’abbandono della nicotina e delle sigarette.

Definita come e-cig e avente liquidi privi di nicotina, questo prodotto è valido sia per accompagnare l’abbandono definitivo delle sigarette sia per abituarsi ad altri sapori che vanno a sostituire quello della sigaretta con nicotina, spesso l’accendersi la sigaretta inoltre è un abitudine manuale collegata alla gestualità, quindi anche in tal senso può andare bene il prodotto ideato dall’azienda vaporart.

Se vuoi sapere altro su Vaporart, visita il sito ufficiale.