La caduta dei capelli riguarda tutti, uomini e donne, ma sono i primi quelli sensibilmente più colpiti da questo fenomeno. Nella maggior parte dei casi ciò comporta conseguenze non solo visibili ma anche dei disagi in qualche modo emotivi. A volte l’imbarazzo per una chioma no più tanto folta arriva persino a fargli perdere un po’ della loro autostima, soprattutto quanto si rapportano con noi donne, per il timore di apparire esteticamente meno apprezzabili. A questo punto sarebbe interessante capire qual è il motivo alla base della caduta dei capelli negli uomini e analizzare i dati raccolti, approfondendo un tema piuttosto delicato per chi deve conviverci.

Cos’è la calvizie (o alopecia androgenetica)?

La calvizie è una condizione che porta alla caduta di un numero sempre maggiore di capelli. In pratica, al contrario degli animali che fanno la muta, i capelli degli esseri umani hanno un ciclo di vita composto da diverse fasi alterne: mentre alcuni capelli cadono per via della fine del loro ciclo vitale, altri rimangono in quanto ancora giovani. In questo modo vi è un continuo ricambio che rende praticamente impercettibile la loro regolare caduta. Quando per qualche motivo la sequenza delle fasi del ciclo di vita dei capelli (anagen-catagen-telogen) viene alterata, però, i fusti in fase di caduta diventano decisamente più di quelli giovani, provocando la tanto temuta calvizie.

Calvizie: dati e cause

Sebbene la calvizie riguardi anche le donne (40%), sono gli uomini a soffrirne più di tutti, con una percentuale del 70%. In Europa si stimano circa 30 milioni di uomini affetti da caduta dei capelli e l’Italia si colloca al settimo posto nel mondo, con un totale di 8 milioni di individui. Quali sono le cause? L’alopecia potrebbe dipendere da fattori genetici ma anche organici, come ad esempio la presenza di patologie quali la psoriasi e la dermatite seborroica; anche l’alimentazione, lo stress e l’abuso di medicinali possono influire sul ciclo di caduta dei capelli. È quindi sempre consigliabile una visita presso un tricologo esperto per capire quali sono le reali cause che stanno alla base dell’alopecia androgenetica.

È possibile curare la calvizie?

Non c’è una risposta univoca: dipende dai singoli casi e dai risultati dati da test come l’esame del tricogramma. In genere, per contenere la caduta dei capelli è bene fare attenzione al tipo di alimentazione che si sta seguendo, cercando di aumentare il consumo di verdure contenenti vitamina C, selenio e ferro. Altri cibi ottimi a questo scopo sono quelli contenenti fibre e biotina, come ad esempio i kiwi e il fegato. Oggi sono disponibili anche degli efficaci prodotti anticaduta capelli per uomo come quelli proposti da Bioscalin, che permettono di compensare le carenze nutrizionali e vitaminiche. Inoltre è sempre consigliabile evitare stress, sigarette e alcool, così da limitare i danni ai fusti.

Uomini calvi: cosa ne pensano le donne?

È vero che è consigliabile contrastare il problema della calvizie per i motivi visti all’inizio, ma è altrettanto vero che a volte bisogna saper accettate questa condizione, soprattutto perché, contrariamente al pensiero maschile comune, la calvizie potrebbe addirittura rendere gli uomini più attraenti. Secondo molte di noi, infatti, un uomo con la testa rasata è più sexy di uno con un particolare taglio di capelli. Cerchiamo di scoprirne i motivi. Prima di tutto sicuramente un uomo che soffre di calvizie e che decide di ricorrere ad una rasatura completa lo fa per motivi estetici e questo viene apprezzato moltissimo da noi donne, dato che in qualunque momento della giornata lo troveremo sempre in ordine, mai trasandato, e questa cosa è decisamente un punto a loro favore. Moltissime di noi arrivano persino a considerarlo un’icona di stile, specialmente se la rasatura viene accompagnata a un look più rock, abbinata a un chiodo di pelle e a un filo d’abbronzatura che non fa mai male. Altro aspetto positivo di un uomo senza capelli è che, giocoforza, vengono messi ancora di più in risalto i tratti del suo viso, come il taglio degli occhi, il loro colore, il sorriso e chi più ne ha più ne metta. Sarà forse per questa esposizione completa al mondo esterno che molti uomini con questo look si rivelano più sicuri di loro stessi e anche questo è un aspetto che affascina moltissime donne. Inoltre, un uomo rasato trasmette inconsciamente un senso di sicurezza e protezione, perché le donne trovano in lui una persona esperta e matura che sa affrontare la vita per il verso giusto.