Tutte le attività che comprendono piccole riparazioni nell’ambiente domestico oppure l’acquisto di prodotti di ferramenta o anche il bricolage, il decoupage e simili, non sono più svolte solamente da uomini. Se negli anni passati poteva essere così, o comunque la maggior parte delle persone che si cimentava in attività del genere erano uomini, ora sono cambiate molte cose. Le donne si stanno interessando sempre di più ad operazioni di riparazione di danni della casa e sono sempre più specializzate nel tipo di prodotti da scegliere dal ferramenta.

Fai da te e bricolage: un’attività quasi del tutto femminile

Ormai tutte le attività indicate con l’espressione “fai da te”, come ad esempio il bricolage, sono svolte anche da donne. Queste ultime diventano spesso delle clienti fisse all’interno dei negozi di ferramenta e di solito non hanno neanche bisogno di chiedere informazioni o aiuto ai commessi, dato che sanno già quale accessorio acquistare. Insomma, si tratta di clienti già esperte, delle vere e proprie “clienti-tipo”. Oltre a questo, sempre più donne preferiscono acquistare direttamente online, nei migliori siti di ferramenta. Uno di questi è toolmarket.it, un sito e-commerce molto apprezzato da diversi utenti.

Fai da te e bricolage: cosa comprano le donne dal ferramenta

Tutte le attività fai da te ma anche il bricolage, il decoupage e attività simili, comprendono l’uso di alcuni strumenti che si acquistano dal ferramenta. Tra questi vi sono attrezzi quali martelli, chiodi, trapani, vernici e idropitture oppure lampadine di ogni tipo.

Questi sono gli oggetti più acquistati dalle donne quando si recano dal ferramenta, anche se si devono aggiungere anche utensili di ogni tipo, accessori di oggettistica e decorazione per la casa, elettroutensili per il mobilio, filtri di ogni tipo, batterie, rubinetti e prodotti per la pulizia.

Questo tipo di acquisto ed il fatto che sempre più donne si stiano interessando a questo ambito, ha provocato anche un cambiamento all’interno dei negozi di ferramenta. Se questi infatti anni fa vendevano soprattutto attrezzi per piccole riparazioni da fare in casa oppure oggetti in metallo e pezzi sostitutivi, ora invece si occupano della vendita di oggetti appartenenti anche a categorie differenti.

Tra queste vi sono anche quelle dell’arredamento, hobby e dell’utensileria, ad esempio. Basti pensare anche al fatto che il termine “bricolage” intende tutte quelle operazioni manuali che implicano piccole riparazioni oppure costruzioni di oggetti da decoro o in legno o anche in carta. I negozi di ferramenta infatti si sono specializzati anche nella vendita di questi materiali.

Fai da te e bricolage: perché c’è l’interesse femminile

Molti si chiedono a cosa sia dovuto l’interesse che le donne stanno acquisendo sempre più nel campo dei prodotti del ferramenta e in quello delle attività fai-da te.

Il motivo principale consiste nel fatto che spesso sono sempre loro a gestire l’arredamento della casa.

Riuscire a fare da sé attività legate ad esso, anche se si tratta di riparazioni di piccoli guasti in casa, permette alle donne di mantenere il loro stile preferito e di non dover poi cambiare nulla nelle decorazioni della casa. Svolgendo l’attività da sé, non sbagliano perché sanno esattamente quale decorazione o stile seguire.

Inoltre, negli ultimi anni la popolazione femminile è diventata sempre più autonoma e ormai spesso riesce a svolgere sempre più attività che da anni erano considerate prettamente maschili. Addirittura oggi il 74% della popolazione femminile è in grado di imbiancare un muro e il 59% sa svolgere il bricolage.