stitichezza in gravidanza

Tra i disturbi più comuni che colpiscono una donna in dolce attesa, troviamo la stitichezza. La causa principale della stitichezza in gravidanza è la modificazione ormonale che inizia già con l’impianto dell’embrione nell’ovulo. Colpisce circa il 50% delle donne. Non è pericolosa, però è piuttosto fastidiosa per questo è normale cercare di capire cosa fare per alleviare i sintomi.

Oltre alla difficoltà a evacuare le feci, troviamo un’altra serie di sintomi collegati. I dolori tipici sono un dolore al fianco destro oppure al basso ventre, un gonfiore più o meno intenso nella zona addominale e in alcuni casi possono presentarsi anche le emorroidi e in questo caso è possibile anche vedere il sangue nelle feci. E’ importante se si vedono delle tracce di sangue rivolgersi al medico, per capire se è una conseguenza delle emorroidi oppure se ci sono altri problemi dietro.

Normalmente comunque si accusa un mal di pancia più o meno forte, specialmente se la stitichezza impedisce di andare in bagno per qualche giorno. Si può accusare infine anche il mal di schiena.

Cause della stitichezza in gravidanza

La causa della stitichezza in gravidanza è l’aumento ormonale, in particolar modo del progesterone. E’ importantissimo per la gestante che i livelli salgono in modo regolare, perché il suo compito è quello di regolare le contrazioni uterine. Il problema però è che il progesterone rallenta anche la peristalsi intestinale, in pratica si intromette nei normali movimenti intestinali che si occupano di portare le feci all’ano.

Le cause ormonali sono le più importanti e significative. Però vi sono anche altri fattori di rischio che devono essere tenuti in considerazione. Per esempio il pancione degli ultimi mesi rende ancor più difficile combattere il problema, perché va a premere sull’intestino e rallenta così i movimenti intestinali. Anche l’alimentazione povera di fibre rappresenta un problema, così come la ridotta attività fisica. E’ importante per questo cercare di prevenire la stitichezza in gravidanza dedicando alcuni momenti del giorno a delle passeggiate. Senza contare che alcune donne hanno una predisposizione individuale a soffrirne. Magari già nel corso della vita sono state vittime più volte della stipsi.

Tempistiche

Già con l’inizio della gravidanza, perciò durante le prime settimane è normale soffrire di stipsi o stitichezza, la quale delle volte può alternarsi con la diarrea. Questo perché il corpo inizia a produrre il progesterone, ormone importantissimo durante questi nove mesi di vita della donna. Anche gli ultimi giorni di gravidanza però è possibile vivere un peggioramento dei sintomi, la “colpa” questa volta è da attribuire all’ormone aldosterone che si intromette nelle normali funzioni intestinali. In pratica provoca il riassorbimento di acqua da parte del colon in maggiori quantità di quelle tipiche. Le feci diventano così più dure e perciò difficili da eliminare. Tanto nei primi mesi di gravidanza quando per la fine della gravidanza, vi è il rischio di soffrire di stipsi.

Rimedi per la stitichezza in gravidanza

Chi soffre di stitichezza in gravidanza va quasi sempre in cerca di rimedi naturali per alleviare i sintomi. Questo perché durante i nove mesi di gestazione difficilmente è possibile prendere farmaci e vengono prescritti dal medico solo in casi eccezionali, dove per esempio la stipsi porta la mamma a sforzarsi troppo e questo in alcuni casi fa male al bambino.

Nei casi acuti infatti possono presentarsi complicazioni, come per esempio l’insorgenza delle contrazioni. Il medico qui potrebbe anche prescrivere alla donna il riposo forzato. Non dimentichiamoci che le feci sono ricche di batteri e perciò a causa della ritenzione, potrebbero danneggiare seriamente l’utero. Può anche esservi il rischio di aborto durante l’epoca gestazionale avanzata. Intervenire con i giusti rimedi e una buona alimentazione si rivela quindi il passo più importante.

Cosa prendere quindi per la stitichezza in gravidanza?

  1. Sciroppo: Lo sciroppo solitamente consigliato dai medici è un farmaco a tutti gli effetti e può essere assunto anche da una donna in dolce attesa. Si tratta del polietilenglicole 3350 ed è un lassativo che permette di pulire il colon. E’ un lassativo osmotico che nel 73% dei casi migliora significativamente il quadro clinico, riducendo anche i dolori addominali.
  2. Tisane: tra i rimedi della nonna per la stitichezza in gravidanza troviamo le tisane, le quali aiutano anche a incrementare la quantità di acqua assunta giornalmente, che deve essere di circa 2 litri. Consiglio di parlare con il medico prima di prendere infusioni nuove o particolari. Normalmente però una tisana di camomilla aiuta, così come un decotto di malva oppure un infuso di semi d’anguria.
  3. Semi di lino: i semi di lino rappresentano un metodo perfetto per combattere la stitichezza in gravidanza in modo naturale. Questo perché hanno un effetto lubrificante. Quando entrano in contatto con l’acqua il loro volume aumenta fino a 30 volte rispetto alla forma secca. Producono infatti un gel che aumenta la massa fecale ammorbidendola. Può essere un aiuto molto importante.
  4. Olio di ricino: il suo sapore fa storcere il naso a molte, però si tratta di un rimedio immediato utile in caso di forte stitichezza.
  5. Integratori: un ottimo integratore alimentare è il il Psyllogel Fibra, a base di fibra di psyllum. Ripristina il normale funzionamento intestinale. Va sciolto in acqua così da ottenere un gel efficace che stimola l’evacuazione delle feci senza per questo irritare l’intestino.

Cosa mangiare per la stipsi in gravidanza

A giocare un ruolo fondamentale per ritrovare il benessere quando si soffre di stipsi in gravidanza è l’alimentazione. Per risolvere il problema spesso la unica cosa che serve davvero è capire quali sono gli alimenti giusti.

Cosa mangiare, alimenti contro la stitichezza in gravidanza:

  • Legumi
  • Cereali integrali
  • Frutta (le prugne secche sono considerate perfette per lo scopo)
  • Verdure che contengono molta acqua e fibre
  • Pesce, sono ideali per esempio il merluzzo, le sardine, le alici.
  • Olio, come quello di oliva e di lino
  • Pane integrale
  • Latticini magri
  • Uova
  • Frutta secca
  • Carne magra

Questi sono tra i cibi contro la stitichezza in gravidanza. Alla base deve esserci la consapevolezza che sono le fibre a permettere di rendere le feci molto più morbide, facilitando perciò il passaggio delle stesse lungo il canale per arrivare poi all’espulsione.