Per tutta la durata della gravidanza, comunque, è sempre consigliabile fare molta attenzione all’assunzione dei farmaci, che in base agli studi scientifici sul loro potenziale effetto teratogeno, sono stati suddivisi dalla Food and Drug Administration (FDA) in 5 classi differenti.
pillole in gravidanzaCLASSE A. Consentito. Studi umani controllati non hanno mostrato rischi per il feto.
CLASSE B. Farmaci con sospetti effetti dannosi sul feto, non di tipo teratogeno. Studi sulla riproduzione animale non hanno dimostrato un rischio fetale, ma non sono disponibili studi controllati nelle donne in gravidanza.
CLASSE C. Farmaci potenzialmente teratogeni. Studi su animali hanno rilevato effetti avversi sul feto (teratogeni, embriotossici). Non ci sono studi controllati in donne in attesa. I farmaci possono essere dati solo se il beneficio potenziale per il feto.
CLASSE D. Farmaci altamente teratogeni. Studi hanno messo in evidenza il rischio fetale umano, ma i benefici derivati dall’uso nelle donne gravide potrebbero renderlo accettabile nonstante il rischio.
CLASSE X . Farmaci proibiti. Studi in animali o esseri umani hanno dimostrato l’insorgere di anomalie fetali ed è chiaramente  prelevante rispetto a qualsiasi possibile beneficio. Il farmaco è controindicato in donne in gravidanza.