breastfeeding-mom-729509E’ essenziale allattare sempre il piccolo ogni volta che lo richiede: ecco, quindi, come assicurarsi che l’alimento materno non venga mai a mancare.
E’ importante, attaccare il bebè almeno otto volte al giorno, così che non ci siano mai intervalli troppo prolungati tra una poppata e l’altra. Specie nelle prime 4-6 settimane, quelle della calibrazione del seno, un periodo di “rodaggio” nel quale la ghiandola mammaria raggiunge il massimo delle sue potenzialità.
Grazie alla suzione assidua del piccolo, le cellule degli acini mammari che producono il latte incrementano la loro attività. Inoltre, aumenta anche il numero di recettori delegati a captare i messaggi della prolattina. Si accresce, quindi, la vitalità delle strutture della ghiandola mammaria e questo migliora e prolunga la secrezione dell’alimento materno.
La suzione frequente del piccolo, infatti, non solo fa aumentare “immediatamente” la produzione di latte, ma agisce anche nel tempo, permettendo alla mamma di garantire al piccolo un allattamento esclusivo prolungato.