214-04_cappotti-e-pellicce

Gli anni Ottanta tornano alla ribalta e per chi, come me, in quei anni era nel clou dell’adolescenza è tutto un tourbillon di emozioni e sensazioni.

I nostri stilisti hanno pensato bene di fare rivivere la moda di quegli anni nei quali Duran Duran e Spandau Ballet si “facevano la guerra”a suon di canzoni.

Come anni ottanta comandano il punto di forza saranno le spalle che vedremo o completamente scoperte, o con spalline megaimbottite, a martello, a farfalla, enfatizzate a palloncino, drappeggiate o rivestite di pelliccia. Un moda rivolta ad una donna più femminile e sicura di sé.

Quasi assenti i pantaloni, i pochi apparsi nelle passerelle delle sfilate sono dritti e corti o stretti e quasi sotto i tacchi, meglio se di maglia fino ad arrivare a confondersi con leggins, con le calze coprenti o addirittura che si confondono come proseguimento dello stivale.

I veri presenti sono invece gli abiti, tornano i tailleur, gonne di tutte le lunghezze e tipo. Cristalli , borchie oro o d’argento decorano gli abiti creando un effetto luce molto molto femminile e molto anni 80.

Sopra gli abiti, le donne indosseranno vaporose pellicce in total look o inserite nel tessuto, cappotti e trench proposti in colori accesi, ma soprattutto cappe, mantelle e coprispalle dal disegno geometrico che ricordano quasi il cubo magico altro cult anni 80.

Per quanto riguardai colori: l’immancabile total black, il classico cammello, l’invernale bordeaux, l’oro, il blu, il rosso, l’argento e il viola.

Cosa aspettate? cotonatevi i capelli, mettetevi il rossetto, sintonizzate la vostra colonna sonora su “Save a Prayer” e siete pronte e rivere uno dei periodi più belli che moda e musica ci hanno regalato.