Si finalmente è arrivata la tanto sospirata primavera, è bellissimo sentire il profumo dei fiori, l’aria che inizia ad essere meno fredda, le giornate che si allungano grazie al ritorno dell’ora legale, ma purtroppo con la primavera arrivano nelle scuole anche i : pidocchi

I pidocchi sono degli insetti grigio-biancastri che aggrediscono il corpo umano, nutrendosi del sangue. Si annidano nei capelli, e pizzicano il cuoio capelluto ponendo un fluido che produce solletico. Si duplicano tramite le uova che si chiamano lendini.

La femmina del pidocchio soggiorna tre settimane nei nostri capelli, se non interveniamo, e depone circa 300 uova.

Le lendini sono fissate ostinatamente al capello, in modo deciso all’altezza della nuca e si nascondono anche sopra e dietro le orecchie.  

Purtroppo, i pidocchi sono contagiosi. Ciò accade, se i capelli si tocchino, o si presta il pettinino.

Questa infezione si rivela con un violento prurito al capo. Se guardiamo accuratamente nei capelli accanto al cuoio capelluto, principalmente all’altezza della nuca e indietro e intorno alle orecchie, si avvistano le lendini: sono uova lunghe, semitrasparenti, piccole come una testa di spillo, di color bianco o marrone chiaro.

Non scambiate la forfora per le lendini. Le lendini sono attaccate al capello da una specifica sostanza appiccicosa, mentre la forfora, si eliminabile con il pettine. Come eliminare questi ospiti poco graditi. Prima cosa lavate i capelli con aceto bianco e chiudete i capelli in un asciugamano inumidita dello stesso liquido (aceto bianco) per una durata di un’ora, dopo tolta l’asciugamano, con un corretto pettinino che abbia i denti stretti, incominciate nel pettinare i capelli, ciocca per ciocca cercando di eliminare tutte le lendini rimanenti. Ripetere l’applicazione dopo otto giorni.

 Logicamente si dovranno disinfettate le lenzuola, i vestiti, e tutti i giocattoli, che hanno peli. Lavateli in acqua calda, meglio in lavatrice. Ricordate che i pidocchi non avendo una base di appoggio come i capelli entro ventiquattro ore muoiono.

Se, invece volete cercare di evitare questa prassi, andate in farmacia è acquistate dei prodotti, che si vendono appositamente per questa infezione.

Comunque i pidocchi, si possono prendere in vari posti che frequentano i bambini: scuole, palestre, pullmini ecc. Una cosa che consiglio: per le femminucce evitate i capelli sciolti, per i maschietti un bel taglio corto. Una settimana e queste piccole bestioline saranno soltanto un ricordo lontano.