Si aggrava la “storia” di Adriano, che ormai è completamente perseguitato dalla vicenda di Livia, la paziente misteriosa conosciuta dal giovane medico in ospedale, che prosegue nel confermare che nei suoi sogni frequenti si associano alla deceduta Alessia. Il dottor Riva seguita nel trascorrere continuamente più tempo con questa ragazza, tralasciando Carol: la Grimani, finalmente dopo tanti dubbi inizia nello scoprire diversi vestiti femminili nell’abitazione, dove tempo fa Carol viveva con il suo compagno.

Adriano entrando in casa e vedendo la Grimani sarà obbligato ha raccontare tutto. Livia, che abbiamo compreso tutti, è unicamente una grande truffatrice, conduce avanti sempre di più il suo scopo, ossia di rovinare la vita di Carol, ma nel frattempo, la ragazza, rafforza l’amicizia con Jacopo andando a letto insieme. Donatella, in tanto ha conversazione con un uomo importante e qui possiamo comprendere che la ragione per cui spinge la signora nel voler distruggere suo figlio: è un’eredità che la madre di Adriano riscuoterà unicamente se arriverà nel fare interdire il figlio.

 

Rossana va dal figlio Niccolò che si trova in prigione e questo prega la madre di far consegnare una lettera a Laura. La Beccaria è avvilita poiché non riesce, ha comprendere come aiutare in modo concreto Castelli il suo “amante”. Laura, dopo una forte discussione, con Sebastian vuole andare ad trovare in carcere Niccolò. Ettore nel frattempo cerca di contatto con Viola