Questa è un’idea per indossare un capo originale, con delle vecchie cravatte del tuo uomo. Puoi adoperarle come cinture, nastri per capelli, impugnature delle borse, o ancora si puoi creare vestite per le bambole. Le cravatte si possono cucire unitamente fianco a fianco per far nascere maglie, gonnelle, copricuscini, e tante altre cose. Con quelle tanto colorate si possono riciclate per creare copricuscini o coperte di patchwork.

Occorrente

Tantissime cravatte

Forbicine

Ago e filo

Cintura

Se vuoi adoperare una cravatta per fare una cintura è soddisfacente infilare attraverso i passanti dei pantaloni, la cravatta e legarla. Se è indispensabile, si può anche cucire insieme le estremità strette di due cravatte per rendere la cintura abbastanza lunga.

Collegate i manici alla borsa.

Se vuoi impiegare le cravatte come manici per le borse: ripiegare a metà queste per dare più resistenza e cucite la parte sciolta o ancora potete sovrapporre insieme e rammendare fra loro.

Cucire un top o una gonna

Se avete voglia di creare un top o una gonna dovete cucire contemporaneamente fianco a fianco  tante cravatte. Scambiando il termine piccolo e la grande in modo tale da raggiungere dei grandi rettangoli. In questo modo si possono realizzare anche copricuscini coloratissimi. Se si hanno tantissime cravatte, si possono attuare anche dei teli da utilizzare come tende per coprire una minuscola apertura di una stanza.

Anche dei jeans o dei pantaloni a gamba diritta si possono modificare dando all’estremità un tocco di anni sessanta (zampa d’elefante). Separate i pantaloni fino all’altezza del ginocchio e introdurre la cravatta (usate da una a quattro cravatte più ne utilizzate più grande verrà ampia la campana ai pantaloni).