L’estate 2011 ed il grande caldo sono giunti e la  domanda che spunta dalla mia bocca è spontanea: cosa indosserai in questa bellissima estate? I saldi sono cominciati, puntuale come ogni anno, i vestiti sono più sottili, ma dopo che abbiamo parlato tanto di moda estiva, oggi cosa possiamo finalmente dire di questa M O D A.

L’estate 2011 obbliga ad è essere totalmente “sopra le righe”, difatti le stripes sono le star incontrastate di questa stagione: orizzontali che verticali, mescolare tra loro o soprapporle, in breve tutto deve fare moda. Tra le casa di moda che hanno puntato di più sul prodotto rigato, vi è Prada con turbanti in cotone un po’ vintage, uniti alle zeppe in caucciù e fune il tutto ovviamente a righe. Diesel con le sue le T-shirt di cotone punta sulle rigorose strisce in “black and white”, tendenza “marinaretto” confortevole e casual.

Tutti gli accessori che si coniugano in modo migliore con il prodotto rigato, le collane e ciondoli in argento che ricordano i pezzi delle navi come ormeggi e comandi. Con le borse, invece si va sulla paglia rafia, rattan o midollino, decorate a mano con trame dell’estate sempre con tema stile “marinaresca”.

 

Con le righe, non possono scarseggiare i pois: piccoli o maxi, a tintura unificata o colorata, gireranno su le borse, scarpe ecc. Max Mara presenta, vestiti accollati e in colorazioni rigide con i maxi pois bianchi, un po’ effetto anni ’70.

Ora parliamo di scarpe. Christian Louboutin, espone dei sandali blu a mini pois bianchi con un super tacco e con una l’inevitabile suola rossa. Fra i capelli non mancheranno vari tipi di foulard a pois uniti all’abito.

 

E i fiori …. In grande quantità si proprio cosi, è arrivato il vostro rilanci! In stagione calda esisteranno realmente nel nostro armadio e nel guardaroba, abbigliati e accessori in stile “flower fantasy”. D&G espone una “Alice in Wonderland” straordinariamente fiorata e contadina. Un’allegria di top, vestiti lunghi o cortissimi, shorts e gonne mini fiorite di fiori, e boccioli che ornano anche le calzature con zeppe vertiginose.

Anche gli stilisti Dolce&Gabbana, in prima linea però, con vestiti più adatti per un pubblico più adulto, che ci ricorda gli anni Cinquanta per le lunghezze e nelle forme dei modelli. Teneri e “girly“, viceversa, gli abiti dell’assortimento di Blugirl che hanno fiori soffici riprodotti su chiffon e seta con lampi di colore. Fiori anche tra le vostre chiome di capelli, con cerchietti e fermaglietti in colori vivaci.

Comunque da come avete compresso quest’anno  sono stati elargiti gli eccedenze mix di colori, rigorosamente “block”: tinte tantissimo accessi, fluorescenti, rimescolati con il contrasto tra di loro. Come ultima informazione voglio ricordatevi il ritorno del denim “vissuto” = usato vestiti, scarpe, pantaloni, camice e shorts.