I gerani sono piante molto amate e, per via dei loro bellissimi colori, vengono utilizzate per abbellire balconi e terrazze.

Come tutte le piante anche loro rischiano di rovinarsi, soprattutto in questa stagione. La presenza di pochi fiori all’estremità dei tralci o la completa assenza di questi alla base, sono segni che ne mostrano il danneggiamento. Ora vi svelerò qualche mossa che aiuterà i vostri gerani a rinvigorirsi e a tornare belli come prima.

Per rinfoltire la pianta bisogna accorciare i tralci più lunghi e fragili. Con delle forbici ben affilate, o meglio con delle cesoie, tagliate i rami per un terzo della loro lunghezza. Così facendo la pianta si rafforzerà e riacquisterà quella bellezza che le apparteneva.

Se, invece, il problema è rappresentato dalla presenza di foglie gialle, è probabile che i gerani risentano molto del caldo. In questo caso è opportuno trasferirli in luoghi in cui l’insolazione diretta è meno prolungata oppure potete proteggerli, nella fascia oraria che va da mezzogiorno alle tre del pomeriggio, con una tenda. Se i vostri gerani vivono in un vaso di plastica, dovete ripararli dal sole diretto per un maggior numero di ore . Questo materiale, infatti, trattiene il calore molto più della terracotta, rischiando di far infuocare troppo la pianta.

Un altro accorgimento da non trascurare è quello di non far asciugare mai del tutto il terreno. Per evitare questo innaffiate la mattina presto e, se necessario, bagnate la terra anche di sera.

Detto questo, mi auguro che i vostri gerani tornino presto a colorare i vostri giardini o balconi.

Alessia