Carolina Herrera, venezuelana fondatrice nel 1981 dell’omonima casa di moda a New York, una grande la designer. Per le future spose ha sognato per la collezione primavera 2012 una sposa sobria ed essenziale, ma nel medesimo istante molto, ma molto elegante e raffinata. Si è ispirata per la sua collezione, alle donne di oggi, che credono sempre in un romanticismo classico e spontaneo.

Lo sfarzo, l’eleganza degli abiti della Bridal Collection 2012 comunicano naturalezza e classe. Dalle linee scivolose e dai volumi moderati si abbinano a tramati di grande valore: la seta regna incontrastata “ Regina” nelle sue varianti (taffettà, mikado, organza, georgette e duchesse).

Particolari raffinati e magnifici presentano modelli unici: nastri che cingono e migliorano il punto vita, ricami e pizzi floreali lavorati a mano dallo stile retrò, cristalli accostati e spille d’argento che regalano un tocco di splendore. Primeggia la scollatura strapless, qualche volta valorizzata da un elegante, copri spalle o uno spumeggiante bolero piumato.

 

 

 

 

In questa collezione dove quasi totalmente è dominata dal bianco, s’identificano anemoni dal bordo nero, ricamati sul color avorio, un elemento di novità che si unisce su un abito da sposa unico e lineare.

 

 

 

 

In questa stupenda raccolta per la futura sposa del 2012 non poteva mancare il bouquet: raffinato e luminoso, diviene un accessorio basilare che, con i suoi cambianti, si può abbinare perfettamente ad ogni abito; un rifacimento della tradizione, in chiave odierna è messaggero di una soffio di brezza primaverile.

 

 

 

 

 

La collezione 2012 di Carolina Herrera è di un’eleganza e di una classe senza tempo. Le indossatrici sfilano questi abiti lasciando dietro di loro una scia di regalità e purezza dandoci l’opportunità di rievocatrice le spose del passato, come Grace Kelly, Audrey Hepburn e Jacqueline Kennedy.