Molti dei cosiddetti problemi del sonno sono in realtà falsi problemi, esistono perché gli adulti hanno l’idea non realistica di quando dovrebbe dormire un bambino. Nei primi mesi di vita possono bastare quattro ore di seguito “anche meno”. Nei tre mesi successivi può arrivare a cinque ore di fila e talvolta al compimento dell’anno può dormire di solito tutta la notte, vale a dire sei-otto ore senza vegliarsi. Non potete evitare che di notte si svegli, tutti noi, in effetti, ci svegliamo di notte, ma impariamo a riaddormentarci senza agitarci, è questo che bisogna insegnare al bambino, ma ci sono alcune ragioni per cui ciò accade e sulle quali potete esercitare un controllo.

Perché tutti i bimbi si svegliano?

La causa più comune è la fame e in questo caso non c’è nulla che possiamo fare, i neonati hanno lo stomaco piccolo e perciò devono mangiare spesso. Ma dai sei mesi in avanti, la situazione cambia migliorando.

Spesso i bambini dormono tranquillamente, anche se sono bagnati, ma alla presenza di un eritema da pannolino l’urina può causare irritazione e bruciore facendoli svegliare in preda al pianto. Un pannolino sporco, al contrario, può svegliarli. Cambiateli il più velocemente possibile e il più silenziosamente.

Il bambino può avere troppo caldo o troppo freddo. Controllare le mani e i piedi, se sono freddi, aggiungete una copertina, viceversa, toglietene una. Se si scopre perché si agita nel sonno e poi si sveglia freddo, invece di infastidirlo con altre copertine provate ad infilarci un pigiamino più pesante e caldo che copre anche i piedini.

Gli indumenti che indossa possono irritargli la pelle. Scegliete tessuti naturali, lavateli tutto con un detersivo delicato e risciacquate due volte. L’eczema, che può essere talmente lieve da non dare irritazione durante il giorno, di notte può essere insopportabile.

Qualcosa nella camera del bambino irrita le vie respiratorie causando al piccino delle difficoltà nella respirazione. I responsabili più comuni sono il fumo, che non dovrebbe mai essere consentito nella cameretta del piccino, i cosmetici, non usato profumo o trucco in polvere nella sua camera, quindi lavate spesso i giocattoli morbidi, passate regolarmente l’aspirapolvere, spolverate le superfici con un panno morbido e umido.

La stanza può essere troppo luminosa. Un bambino che si sveglia il mattino presto in una stanza piena di luce ha buoni motivi per pensare che sia ora di giocare. Chiudete anche le tapparelle e non solo le tende, almeno in estate.

Il bambino può avere problemi di salute, soprattutto se non ha mai dormito bene o se ha smesso improvvisamente di farlo. Rivolgetevi al vostro medico di fiducia se mostra segni di malattia o piange inconsolabilmente, in questo caso potrebbe avere un’infezione alle orecchie, alla gola o anche agli occhi.