Uomo padre, se così si può definire, un 67enne, ha abusato di una ragazza da quando questa soli aveva 4 anni, Lui credeva che la bambina era soltanto figlia della sua amante, (quindi forse per lui questo comportamento di pedofilia verso una bimba di solo quattro anni era normale) ma mentre si è svolto il processo per pedofilia ha scoperto, grazie all’analisi del Dna che la sua vittima era anche sua figlia.

Tutto ciò è accaduto a Messina, quest’uomo ha abusato sessualmente per minimo dieci anni di una bambina, oggi il violentatore ha scoperto che seviziava la figlia.

L’accusato è stato condannato dal gup a sei anni di reclusione per pedofilia. Come vi era pubblicato sulla ‘Gazzetta del Sud’, era stato arrestato ad aprile scorso dopo la accusa della ragazza violentata da quando aveva 4 anni, che finalmente aveva trovato il coraggio ed la forza di denunciare questi atti di violenza atroci, che la ragazzina subiva in silenzio per PAURA.

Agli atti del processo come documentazione vi sono le rilevazioni degli incontri sessuali del colpevoli, con le relative registrazioni con il telefono cellulare. L’uomo e la madre della bambina s’incontravano in vari motel. E spesso la donna faceva guardare alla figlia gli incontri con il suo amante.

Se tu che stai leggendo quest’articolo, credi, pensi che possa avere dei problemi…….non aver paura essere donna, essere mamma, essere figlia, non vuol dire subire in silenzio, trova la forza dentro di te ed reagisci se chiedi, se urli;  AIUTO vedrai non sarai sola,….non aspettare ancora…potrà essere troppo tardi. Un uomo, un qualsiasi uomo non può assolutamente usare cosi una donna immaginiamo una piccola bimba di appena quattro anni.