Non preoccupatevi di essere considerate banali, scontate e femminucce quando in balia dei sentimenti direte al vostro lui che volete fare l’amore e non semplicemente del sesso. È inutile che, ancora oggi, tanti maschietti dicano che le due parole siano sinonimi, eh no belli miei non è così. Sesso e amore vanno distinti, sono entrambi meravigliosi, ma quando un rapporto di coppia si fa più intenso e i sentimenti prendono il sopravvento anche sull’attrazione fisica, non c’è carne che tenga, nel vostro letto, nella vostra doccia, nell’auto e chissà in quali altri posti, voi farete l’amore e non del semplice sesso.

Direi quindi che il miglior compromesso è quello di fare sesso amandovi liberamente.

Dopo questa piccola introduzione, necessaria per mettere in chiaro quello che è il pensiero femminile più diffuso a riguardo, ci dedicheremo a due costanti fondamentali per vivere al meglio la propria sessualità, il tantra e il sesso. Nato in tempi antichissimi e non sospetti in terra orientale, il tantra è giunto fino a noi per il bene di tantissime coppie.
Oggi viene spesso definito “il modo femminile di fare l’amore”, proprio per sua capacità di coinvolgere in un’unica pratica i tre desideri umani più profondi è radicati, cioè quello di fare sesso, quello di amare e di essere finalmente e veramente se stessi.

Care ragazzotte, immagino che a breve sul vostro viso si accenderà un sorrisetto beffardo e malizioso, proprio perché finalmente sarete voi a condurre il gioco, l’atto tantrico vi permetterà di guidare i tempi, i ritmi, la velocità e le pause e lui si farà coinvolgere completamente. Il tantra permette di raggiungere tre obiettivi precisi, cioè liberare la propria energia sessuale, aumentare il piacere e raggiungere l’estasi totale, il sogno di ogni coppia insomma.

Liberare la propria energia sessuale è necessario da un punto di vista affettivo e vi permetterà di accettarvi per quello che siete con le vostre paure, i vostri desideri più intimi e i vostri mostri. In questo modo i due partner saranno in grado di mettere in relazione cuore e sesso e di vivere appieno l’atto amoroso condividendo intensamente le proprie sensazioni.

L’aumento del piacere vi permetterà, invece, di ricostruire quello stato di innamoramento che generalmente rende uomini e donne tanto amorevoli quanto vulnerabili. Attraverso questo secondo passaggio che precede il raggiungimento dell’estasi, imparerete a conoscere e sperimentare gli aspetti più sublimi e fini della sessualità e a viverla in modo più interiore, scoprendo un orgasmo ben diverso da quello prettamente fisico.  Lo scambio di energia tra uomo e donna sarà qualcosa di completamente nuovo.

Dall’orgasmo ecco che si arriva all’estasi, che non è altro che un orgasmo molto più grande che pervade l’intero essere, coinvolgendo corpo, mente e anima, costringendovi, e lasciatemi dire fortunatamente, a uno stato di beatitudine e appagamento totale, l’estasi appunto. Imparerete ad amarvi senza limiti, senza maschere, senza paure e sarete l’una la guida dell’altro verso le porte del paradiso. Roba da gridare al mondo intero “this is paradise”!

Avrete ben capito, quindi, che tantra e sesso vanno a nozze e permettono alla donna di aprire il suo corpo all’uomo che la penetra corporalmente e all’uomo di aprire il suo cuore alla donna che invece lo penetra con il suo amore.

Si tratta quindi di un’aprirsi totale all’altro prendendo coscienza del vostro sentimento e favorendo uno scambio di energie per il raggiungimento del piacere e della pace assoluta, uno dei pochi modi per riuscire a fare l’amore per ore senza sentire fatica.