UNA DIETA  EQUILIBRATA– Uno degli aspetti importanti della gravidanza è il corretto fabbisogno energetico e alimentare per noi e per il nostro bambino. Ormai sfatato il mito di dover mangiare “per due” quando si apetta un bambino, si inizia a prendere consapevolezza dell’importanza di nutrirsi in modo salutare per far sì che la gravidanza si evolva in modo ottimale e che il feto si sviluppi correttamente. A parte alcune eccezioni, come donne con problemi di anemia, allergie, diabete gestazionale, celiachia e ipertensione, la dieta in gravidanza non deve discostarsi da quella che si segue normalmente, con un’unica differenza: per una donna in normopeso, le calorie assunte devono essere circa 300 in più del fabbisogno quotidiano.

GLI ALIMENTI NECESSARI– Tra gli alimenti di indiscussa importanza ci sono il latte e i suoi derivati, prediligendo latte fresco e formaggi freschi che contengono calcio e la vitamina D, necessaria al corretto sviluppo dello scheletro del feto. I cibi proteici, come uova e carne, vanno consumati regolarmente almeno 2 volte a settimana visto che contengono fosforo, ferro e vitamina b12 che aiuta la creazione dei globuli rossi. Il pesce, per la sua alta digeribilità, per il fosforo, il calcio e la vitamina D, può essere consumato anche 4 volte a settimana prediligendo pesci freschi e poveri di sale. Le verdure, ricche di vitamina A e C, per la crescita fetale, vanno consumate in modo regolare, assieme alla frutta evitando, però, quella eccessivamente zuccherina. I carboidrati, invece, andrebbero consumati nella prima parte della giornata per non appesantire troppo il corpo e per evitare difficili digestioni. Alimenti importanti per i sali minerali in essi contenuti, sono i semi oleosi e la frutta secca, da consumare saltuariamente, un paio di volte a settimana, in piccole dosi per il loro elevato apporto calorico.

I CIBI DA EVITARE– Ovviamente, oltre ai cibi necessari alla crescita del nostro bambino, ci sono anche quelli da evitare come alcolici, zuccheri complessi, cibi contenenti caffeina e teina, cibi ad alto contenuto di sale e acqua oligominerale che non favorisce l’assorbimento dei sali minerali.

VIVERE UNA GRAVIDANZA SERENA– Una gravidanza, in fondo, non deve essere vista come una “malattia” che limita la nostra vita o cambia le nostre regole. Al contrario essa è una delle cose più naturali che una donna possa affrontare e, con l’attenzione e la delicatezza che ogni donna possiede per la cura del proprio bambino, può insegnarci a mantenere uno stile di vita più sano e naturale per tutto l’anno.