IL COSTO DELLA MODERNITA’- Prendersi cura di un bambino, oggi, non è più così semplice come possa sembrare sebbene le nuove tecnologie ci diano costantemente una mano per optional più confortevoli, giochi più sicuri  e omogeneizzati, latte e pappe varie più controllate. Ma quanto costa la modernità? E’ questa la giusta domanda che dovremmo porci.

LE SPESE DURANTE LA GRAVIDANZA- Le spese per un figlio cominciano ancor prima che venga al mondo. Tra esami importanti come ecografie e analisi del sangue che ci permettono di comprendere lo stato di salute nostro e del nostro bambino, il nostro portafogli inizia a risentirne. Ovviamente tutti pagherebbero per la sicurezza e per la salute di un figlio, ma fare i conti con la vita già abbastanza complicata di oggi, non è semplice.

LE SPESE PER IL BAMBINO- Tra corredini, bavagliole, lenzuolini e vestitini che diventano piccoli troppo velocemente, c’è da uscir fuori di testa! Si stima che una famiglia media spenda, per le prime spese del neonato, una cifra che varia dai 300 agli 800 euro. Sebbene queste siano cose necessarie per nostro figlio, è importante non lasciarsi prendere dalla voglia di acquistare cose superflue pur meravigliose che esse siano!

LE SPESE PER LA CASA- Passeggini, culle, seggioloni e lettini rappresentano un altro grande costo aggiuntivo al bilancio familiare. Si stimano in media circa 1000 euro spesi prima che il neonato arrivi a casa. Tutto deve essere pronto e perfetto per accoglierlo. Ma come si potrebbe risparmiare? Un trucco c’è: non comprare tutto allo stesso momento. IL neonato infatti, non avrà bisogno di tutto queste cose subitaneamente, ma nel corso dei mesi, con la crescita. Si potranno comprare le cose giuste al tempo giusto, così da far quadrare il bilancio mensile familiare.

ALIMENTAZIONE, SALUTE E CAMBI- Quando parliamo di cure personali, quasi nulla dovrebbe indurci a scegliere il risparmio a discapito della qualità. Ma, a volte, possiamo avere entrambe le cose con un’accurata ricerca. I pannolini, ad esempio, restano la spesa più costosa per i neonati soprattutto per il grande utilizzo che se ne fa ma, provando marche diverse, potremmo riuscire a capire quale fa al caso nostro per prezzo e anche per le sostanze ipoallergeniche in esso contenute. Ancora una volta, infatti, è la pelle del bambino a richiedere un determinato tipo di crema, di pannolino o di qualsiasi altra sostanza che deve essere usata su un corpo tanto delicato. Lo stesso vale per pappe, latte e omogeneizzati.  Occorre dunque imparare a risparmiare sulle cose meno utili e dare spazio, al contrario, ad esami importanti e a tutto quello che va ad inficiare sulla salute del nostro bambino. Il mondo neonatale è un affascinante luogo di perdizione per dei genitori ancora troppo felici e increduli di esser diventati parte effettiva di una famiglia.