Vi siete riposate abbastanza in vacanza? Le pile si sono ricaricate della giusta e propositiva energia? Se l’estate vi ha portato il giusto relax psico – fisico è arrivato il momento giusto per dedicarsi ad un hobby creativo: e questo anche per evitare di andare incontro a quella condizione che molti studiosi ed autorevoli ricerche chiamano stress da rientro.

E quale hobby migliore del cucito? Alzi la mano chi non ha mai avuto il desiderio di cucirsi un vestito da sola o chi non abbia sfogliato giornali di cartamodelli come Burda o Marfy , immaginando gli incantati mondi della moda?

Allora perché continuare a sognare indolentemente? E’ arrivata l’ora di procurarsi una macchina da cucire: non servono modelli altamente tecnologici e costosi. Per cominciare basta un modello semplice semplice: inoltre possiamo farcela prestare dalla mamma o comprarla al mercatino dell’usato e perché no partecipare ad un’asta su eBay. Poi bisogna procurarsi qualche scampolo di stoffa. Giessescampoli (www.giessescampoli.com) è un franchising dedicato alla vendita di tessuti di stock e scampoli a peso. Si trova in Toscana, nelle Marche, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Sardegna, Veneto, Emilia Romagna. Mercatino MyKaos (www.mykaos.it) vende online scampoli di stoffa, cotone, lana, flanella e tanto altro materiale da merceria.

Sul blog Scuola di cucito (www.scuoladicucito.blogspot.it) possiamo trovare video tutorial gratuiti su come cucire una tovaglia con i tovaglioli, su come confezionare una gonna a corolla ma anche un corso per super principianti. I tutorial sono fatti molto bene, spiegati passo passo e corredati da foto che fanno vedere gli stati di avanzamento dei lavori. Inoltre ci sono le date dei corsi che Daniela, la sarta –  blogger terrà a Roma in autunno.

Alcuni dei suoi video sono anche caricati su Youtube, dove Daniela è in compagnia di Missfuserina, Unpuntotiraglialtri, Gattamirtilla1 e tante altre e – sarte che ci insegnano come fare una borsa semplice o una gonna di cotone o come cucire un bavaglino.

E poi nei vari forum, siti amatoriali e blog impazza lo sharing di cartamodelli: sul sito della rivista storica Burda (www.burdafashion.it) registrandosi è possibile scaricare una notevole quantità di cartamodelli gratuiti: pantaloni, abiti, gonne, cappelli ed altro ancora. Bisogna solo stare attente alla differenza con le taglie tedesche ma c’è una bella guida su come prendere correttamente le misure. La fashion designer Lucilla presenta sul suo sito (www.lucillafashion.com) una carrellata di cartamodelli originali, usciti dalle sue sapienti mani di artigiana della moda e del fashion. I cartamodelli sono a pagamento ma considerando che per 120 Euro circa possiamo avere tra le mani il cartamodello di un abito da sposa…

Il cucito è un hobby che si trasforma in lavoro ed un sogno che diventa realtà!