Prevenire l’influenza con un’alimentazione sana ed equilibrata è possibile.

No all’assunzione spropositata di antibiotici che non hanno alcun effetto sui virus, neanche sul virus influenzale.

Bisogna rafforzare il nostro organismo, proteggerlo dagli sbalzi di temperatura, dall’indebolimento del sistema immunitario e dagli attacchi di agenti patogeni scegliendo gli alimenti giusti.

 

I vecchi rimedi della nonna che sottolineavano l’importanza di alcuni alimenti, sono stati documentati e rappresentano il risultato di studi scientifici.
Quali alimenti prediligere? Sicuramente alimenti che contengono vitamine e sali minerali, i quali stimolano il sistema immunitario.

  • AGRUMI e KIWI: sorgente di vitamina C, la quale protegge i tessuti dai fenomeni ossidativi e rafforza il sistema immunitario.
  • MELA: contenente la quercetina, con proprietà antivirali e antinfiammatorie.
  • CAROTE E POMODORI:  fonti di betacarotene,  antiossidante che protegge da virus, batteri e altri microrganismi nocivi.
  • Per insaporire i piatti AGLIO e CIPOLLA, il principio è l’allicina, una sostanza dalle proprietà antibatteriche e antifungine.
  • CARNE: ricca, come il pesce, di proteine, rame e zinco. Alternate fra loro manzo, pollo e tacchino, preferibilmente provenienti da allevamenti biologici.
  • CEREALI INTEGRALI: indispensabili per l’apporto di carboidrati, contengono zinco, potente antiossidante naturale che protegge l’organismo dai processi infiammatori.
  • ACQUA: ci permette di eliminare le tossine.
  • Tè VERDE: oltre all’effetto antiossidante è ricco di flavonoidi con importanti proprietà anti-virali.
  • YOGURT: contenente  probiotici che stimolano il sistema immunitario.
  • OMEGA3: presenti soprattutto nel pesce azzurro (aringa, sgombro, sardine e tonno) ma anche in piccole quantità nei semi oleosi (noci, nocciole, mandorle…) aumentano i livelli ematici di linfociti T e citochine.
  • SPEZIE: rosmarino, salvia, timo, maggiorana, alloro, zenzero, cannella e santoreggia hanno proprietà riscaldanti, digestive, antinfluenzali, tonificanti.

Le modalità di cottura sono fondamentali per evitare di degradare completamente gli alimenti e far perdere i principi nutrivi, meglio cotture semplici, come al vapore per il pesce, oppure, quando è possibile, consumando gli alimenti crudi. La Vitamina C in particolare è termolabile per cui viene facilmente persa con la cottura dei cibi che la contengono; è preferibile assumere gli alimenti ricchi in vitamina C crudi e non cotti.

Per la carne e il pesce scegliete piccole porzioni cotte al vapore, al cartoccio o ai ferri.

Durante l’inverno è più che mai importante mantenere un corretto regime alimentare: fare un’abbondante prima colazione con frutta e cereali, un pranzo leggero ricco di carboidrati, una buona merenda che preveda anche frutta secca e oleosa, una cena prevalentemente proteica.

Per chi lo gradisca è possibile assumere una tisana riscaldante e digestiva prima di andare a dormire.
Depurare, difendere, integrare il menu con vitamine e minerali sono le parole d’ordine per mantenere il livello ottimale d’energia, sfruttare i rigori invernali per tonificarsi, irrobustirsi e prevenire i malanni di stagione.

 

A cura della dott.ssa Carmela Zorzetti

https://www.facebook.com/Dott.ssaZorzetti