Il mondo dei bambini Salute del Bambino

Allergie…

E con la tanto sospirata primavera ci danno il buongiorno, le allergie.  Le allergie respiratorie, sono odiose irritanti, io, non ne soffro, ma conosco chi è soggetto ciò, vi garantisco che starnutire ogni cinque minuti, vedere questi occhi cresposi, il naso che gocciola è qualcosa occhi che lacrimano, starnuti a non finire, naso sgocciolante…e un vero disastro.

Il raffreddore allergico chiamato anche rinite allergica si distingue dai raffreddori comuni. Il raffreddore allergico nasce “grazie” polline dei fiori questi colpiscono di più in primavera poiché tutta la vegetazione va in fioritura.

Il raffreddore allergico, si può facilmente confondere con un semplice raffreddore influenzale, ma solo chi ne soffre riesce a comprendere che è un raffreddore allergico.

Questo è stimolato da un’infiammazione della membrana umida del naso, non causata però da virus e batteri, ma da essenze respirate o ingoiate definite allergeni.

Gli allergeni non causano alcuna difficoltà, ma gli allergici viceversa determinano reazioni d’intolleranza, di solito sono procurate da vernici, muffe, pelo di animale, polline, polveri, cibi.

Il raffreddore allergico è curato con gli antistaminici, questi vanno somministrati in posologie che prescrive il medico, finché non svanisce l’allergia.

Mi resta di augurarvi “Buona Primavera a tutti voi”….

2 Comments

  1. sandra

    acaro aiuto!ebbene si, mio figlio è allergico agli acari…anche lui ha cominciato ad alzarsi la mattina con il naso colante, inizialmente pensavo fosse un semplice raffreddore, solo che non si risolveva mai!l’allergologo pediatra ha fatto una serie di accertamenti, per fortuna c’è solo l’acaro, dico per fortuna perchè con un paio di accorgimenti a casa la situazione è sottocontrollo: copri materasso e cuscino anti acaro (buoni però! con una bella garanzia di 25 anni/tramatura fitta) – se fossero stati pollini, cane o gatto sarebbe stato più difficile, effettivamente come si fa a tenere sotto controllo i pollini, se non con gli antistaminici!?ciao!

  2. Marina

    Ciao Sandra, mi dispiace per tuo figlio.
    Per rispondere alla tua domanda ” come si fa a tenere sotto controllo i pollini, se non con gli antistaminici!?” Ho scritto un breve articolo,….in breve una persona allergica al polline se non vuole usare gli antistaminici, in un certo periodo dell’anno si deve chiudere in casa.
    Ciao e auguri per tuo figlio.
    Marina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *