Mamma

Genitori omosessuali ?

 

 

Non sgranate gli occhi ora che leggete questo titolo, mi raccomando. E’ una storia accaduta in Texas. Infatti, il Tribunale del Texas, ha proibito al compagno omosessuale di stare con i figli di suo marito.

Questa è provvedimento del giudice del Tribunale di Houston, nel Texas, che sta causando tante polemiche. La coppia omosessuale ha comunque deciso che avanzerà appello verso la decisione della magistratura locale, che non identifica i diritti dei gay a differenza di altri Stati americani.

William Flowers e Jim Evans sono una coppia gay, che si amano alla follia, ed hanno celebrato recentemente anche il loro matrimonio, infatti, nello Stato del Connecticut, è stato possibile coronare il loro amore. Ambedue hanno avuto dei figli dalle loro precedenti unione matrimoniale, e tutte e due hanno l’occasione di incontrarli. Ma, la consorte di Flowers, ha preteso un’ordinanza restrittiva, dove comunica che il compagno del marito Jim non rimanere da solo con i figli. Il divorzio fra i coniugi Flowers si era verificato nel 2004, e da allora è accaduta una guerra legale finita nella sentenza. Secondo il giudice Charley Prine i bimbi, quando sono in compagnia del papà, possono essere lasciati da soli solo in compagnia di un parente sanguigno.

Il Texas proibisce il riconoscimento delle nozze omosessuali, e di conseguenza Jim, pur essendo il marito di William, è legalmente un estraneo. Gli sposi hanno deciso di presentare velocemente ricorso, anche perché nella loro famiglia l’esistenza dei figli avuti dalle precedenti unioni è sempre stata continua, e mai prima d’ora era avvenuto un simile problema. Le associazioni LGBT hanno contestato in modo vocale contro il provvedimento della magistratura, assicurando il loro aiuto anche giurisprudenziale alla coppia texana.

 

Non sgranate gli occhi ora che leggete questo titolo, mi raccomando. E’ una storia accaduta in Texas. Infatti, il Tribunale del Texas, ha proibito al compagno omosessuale di stare con i figli di suo marito.

Questa è provvedimento del giudice del Tribunale di Houston, nel Texas, che sta causando tante polemiche. La coppia omosessuale ha comunque deciso che avanzerà appello verso la decisione della magistratura locale, che non identifica i diritti dei gay a differenza di altri Stati americani.

William Flowers e Jim Evans sono una coppia gay, che si amano alla follia, ed hanno celebrato recentemente anche il loro matrimonio, infatti, nello Stato del Connecticut, è stato possibile coronare il loro amore. Ambedue hanno avuto dei figli dalle loro precedenti unione matrimoniale, e tutte e due hanno l’occasione di incontrarli. Ma, la consorte di Flowers, ha preteso un’ordinanza restrittiva, dove comunica che il compagno del marito Jim non rimanere da solo con i figli. Il divorzio fra i coniugi Flowers si era verificato nel 2004, e da allora è accaduta una guerra legale finita nella sentenza. Secondo il giudice Charley Prine i bimbi, quando sono in compagnia del papà, possono essere lasciati da soli solo in compagnia di un parente sanguigno.

Il Texas proibisce il riconoscimento delle nozze omosessuali, e di conseguenza Jim, pur essendo il marito di William, è legalmente un estraneo. Gli sposi hanno deciso di presentare velocemente ricorso, anche perché nella loro famiglia l’esistenza dei figli avuti dalle precedenti unioni è sempre stata continua, e mai prima d’ora era avvenuto un simile problema. Le associazioni LGBT hanno contestato in modo vocale contro il provvedimento della magistratura, assicurando il loro aiuto anche giurisprudenziale alla coppia texana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *