Arredamento Casa

Il tempo di casa nostra

Con il tempo abbiamo un rapporto un po’ come Catullo con Lesbia, “Odi et amo”.

Vogliamo che scorra veloce quando abbiamo un appuntamento interessante, quando abbiamo programmato un viaggio e ci auguriamo arrivi presto il tempo di partire.

Vorremmo che rallenti nel conteggio delle nostre primavere, o nel periodo vacanziero durante il quale invochiamo una sospensione del tempo ed un fermo-immagine di noi al mare, stesi sul lettino a prendere il sole e leggere un buon libro.

Ma aldilà di questo, il tempo scandisce il passare delle nostre giornate, dall’alba al crepuscolo, e ci sembrerebbe strano non avere un quadrante da osservare per verificare l’ora.
Immaginare un tempo senza il ticchettio delle lancette sarebbe impensabile.

Il tempo serve anche ad organizzare le proprie attività, vedere il tempo di cottura di un dolce, ecc…ecc…

Nelle case più classiche non mancherà un orologio a pendolo che con un “don” scandisce la mezz’ora e con più “don” ripetuti l’ora, da bambina in casa di nonna mi è capitato anche di avere un po’ paura. Il “don” mi risuonava in petto…

Nelle case in stile  moderno,  ecco orologi dalle forme e grandezze più disparate, grandi tondi sovrastano il divano del soggiorno, con grandi tasselli per i minuti ed un’altrettanto grande lancetta.
Un rumore “tic-tic”ci accompagna, una sorta di voce bianca più discreta rispetto al “don” dell’orologio a pendolo, più simile ad un tenore.

Ci sono tante idee per gli orologi quelli che mettono a nudo i meccanismi, quelli a forma di gallo, o uovo, più adatti alla cucina.
C’è un’ampia collezione orologi da poter passare in rassegna prima di decidere quale debba scandire il tempo della nostra casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *