Lavoro Mamma

Mamme in carriera: come conciliare lavoro e maternità

Oggi il lavoro è diventato fondamentale per le donne, sia per questioni puramente economiche sia per soddisfazioni personali che è giusto che una donna abbia. Ma come fare per non rinunciare ad un aspetto importante come la maternità e riuscire, tuttavia, a mantenere il proprio lavoro e la propria autonomia? Sembrerebbe quasi impossibile, ma con le scelte giuste non lo è affatto.

LA SISTEMAZIONE GIUSTA- Quando un bambino è molto piccolo, è necessario che la madre provveda a trovare la giusta sistemazione per il piccolo mentre è a lavoro, per non far diventare il distacco troppo traumatico: un aiuto da parte di zii, nonni e asili nido dove il bambino si possa sentire a suo agio è indispensabile. Ovviamente è da ricordare che, quando si rientra da lavoro, il bambino, che non ha visto la mamma per molte ore, vorrà più coccole del solito ed è importantissimo non dargli mai l’idea dell’abbandono. Il lavoro di una donna, per quanto essenziale e gratificante, non deve mai interferire con l’amore che si mostra verso il proprio figlio.

L’AUTONOMIA COME AIUTO PER LA CRESCITA- C’è chi dice che il distacco dalla madre faccia male ad un bimbo molto piccolo, ma studi recenti hanno dimostrato che un’autonomia maggiore da parte della madre può avere anche risvolti positivi sul bambino che impara, fin da subito, ad essere più sicuro di sé e capace di badare a se stesso. Aiutarlo a crescere, quindi, non significa per forza essere costantemente presenti, ma esser un forte punto di riferimento e una guida per un bambino che deve gradualmente trovare la sua dimensione e il suo spazio vitale.

IL SOSTEGNO DELLE AZIENDE- Indispensabile appare oggi il sostegno e il rispetto che un’azienda deve avere per una neomamma. La legge italiana tutela le mamme che lavorano ma purtroppo, non sempre , nelle aziende private, si riesce a ritrovare il proprio spazio lavorativo dopo aver avuto un bambino. Cosa fare in questi casi? E’ importante informarsi sui propri diritti e contattare gli organi competenti per non  ritrovarsi in situazioni spiacevoli e poco rispettose per una donna che ha scelto non solo di essere una brava lavoratrice ma anche una ottima madre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *