Sessualità

Il sesso in menopausa

L’avanzare dell’età e l’arrivo della menopausa sono stati considerati per anni fattori determinanti per la vita sessuale, che – secondo un vecchio adagio considerato oggi completamente obsoleto da medici e sessuologi – dovrebbe peggiorare se non addirittura subire una drastica fine in questo periodo. Niente di più sbagliato, perchè gli studi degli ultimi 10 anni dimostrano come il sesso in menopausa non sia solo possibile ma anche molto appagante per la donna.

In questa fase della vita il corpo femminile subisce importanti mutamenti psico-fisici che non sono però di per sè un ostacolo alla sessualità. I cambiamenti ormonali dovuti alla cessata attività delle ovaie che non producono più estrogeni e progesterone, ad esempio, deterninano sì una riduzione del desiderio sessuale ma non comportano di certo una completa cessazione della libido femminile: l’impulso sessuale, infatti, è collegato anche a fattori non ormonali come il rapporto di complicità con il proprio lui, l’accettazione del proprio corpo ed il relax psico-fisico. In questo caso, è buona norma curare il proprio corpo e la propria immagine all’arrivo della menopausa attraverso una specifica terapia ormonale, un’alimentazione più ricca di vitamine e calcio ed ancora tanto esercizio fisico.

Anche altri cambiamenti nell’anatomia femminile derivanti dalla menopausa e che un tempo venivano considerati come ostativi ad una normale attività sessuale sono facilmente affrontabili. In menopausa, infatti, l’apparato genitale femminile subisce una progressiva perdita del tono muscolare che può essere ridotta attraverso la pratica regolare degli esercizi di Kegel specificamente dedicati alla muscolatura pelvica oppure praticando lo Yoga che migliora la muscolatura vaginale e pelvica influendo in positivo sull’eccitazione e sull’orgasmo. Inoltre, anche in menopausa l’uso di un lubrificante è utile nel caso in cui il problema sia una scarsa lubrificazione vaginale.

Quindi, considerato che dal punto di vista fisico i piccoli problemi della menopausa non sono di ostacolo alla normale vita sessuale, si può ritenere anzi che la stagione della maturità apporti dei benefici al sesso: in primo luogo c’è la maggiore libertà che si conquista grazie alla fine della fertelità nella donna da cu determina lo stop all’uso di ogni forma di contraccezione. Inoltre, alcuni studi hanno messo in evidenza come il clitoride subisca, con il passare degli anni, una leggera ipertrofia dovuta ad una maggiore attività ormonale del surrene: trasformazione a tutto vantaggio di un eros piacevole ed appagante anche a dispetto – o forse proprio grazie – all’età ed alla menopausa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *