Nutrizione e Dietetica

Dimagrire: grassi buoni e cattivi?


Grassi! Ci fa paura anche solo nominarli. Acerrimi nemici di tutte le donne ma è vero che per dimagrire dobbiamo eliminarli del tutto?

Assolutamente no! Eliminare i grassi dalla nostra alimentazione significa mettere a dura a prova la nostra salute. I grassi sono la riserva energetica del nostro organismo, proteggono gli organi vitali, veicolano le vitamine, sono importanti per il sistema nervoso, per il sistema ormonale, per le funzioni renali e per il sistema immunitario.

Grassi buoni e cattivi

I grassi si dividono in saturi, insaturi e polinsaturi. La loro natura varia a seconda della loro origine ed è questo il modo in cui distinguiamo grassi “buoni” e “cattivi”.

I grassi cattivi (acidi grassi saturi) aumentano il colesterolo e favoriscono problematiche cardiovascolari.

I grassi buoni (acidi grassi insaturi) favoriscono il mantenimento della normale fluidità del sangue e riducono il colesterolo. A questa categoria appartengono anche gli acidi grassi essenziali, cioè quelli che non sono prodotti dal nostro corpo e devono quindi essere necessariamente assunti attraverso l’alimentazione. Omega 3 e Omega 6 aiutano la ristrutturazione delle cellule, la conservazione dei tessuti cutanei e migliorano l’umore.

Cosa mangiare

I grassi sono presenti in miscele variabili all’interno degli alimenti ma vediamo quali sono i cibi che contengono i grassi buoni e la controparte cattiva.

GRASSI BUONI: Pesce (tonno, sgombro, sardina, aringa), olio d’oliva, di colza, di lino, di noce, di arachidi, olio di semi vari.

GRASSI CATTIVI: Latte intero, formaggi, panna, burro, salumi, carni, uova.

Attenzione agli oli che talvolta possono essere trasformati dall’industria agro-alimentare in acidi grassi idrogenatiaccusati di aumentare il colesterolo e di favorire la comparsa di alcuni tipi di cancro.

Per i condimenti, evitare l’olio di palma, girasole, mais, burro e lo strutto. Preferire l’olio d’oliva, noci e soia e assicurarsi che la quota di grassi non superi il 30% della vostra dieta quotidiana.

 

 

A cura della dott.ssa Carmela Zorzetti

https://www.facebook.com/Dott.ssaZorzetti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *