La Gravidanza

Stop all’amniocentesi: sarà sufficiente un semplice esame del sangue

Un semplice esame del sangue – Sul numero di luglio di Nature è stato riportato un recente studio condotto dai ricercatori dell’Università di Stanford secondo il quale sarebbe sufficiente un semplice esame del sangue materno per riuscire a vedere le eventuali malformazioni del feto a livello cromosomico come la sindrome di Down ad esempio oppure la fibrosi cistica giusto per citare quelle più diffuse. Si tratta di una notizia in attesa di conferme ma comunque di una notizia davvero molto importante. Se fosse davvero così infatti non sarebbe più necessario doversi sottoporre all’amniocentesi, un esame che molte donne temono.

I rischi dell’amniocentesi – Perché l’amniocentesi fa così paura? Si tratta di un esame che comporta dei rischi per il feto perché consiste nel prelievo del liquido amniotico direttamente dalla cavità uterina, prelievo che risulta talmente tanto invasivo da poter portare anche all’aborto. Le statistiche parlano di 1 donna su 400 che a seguito dell’amniocentesi ha perso il suo bambino. Grazie ad un semplice esame del sangue questi aborti potrebbero finalmente essere del tutto scongiurati.

La tempestività dell’esame del sangue – I ricercatori affermano che il test del sangue potrebbe già essere effettuato alla fine del primo trimestre permettendo così ai medici di intervenire in modo tempestivo su eventuali patologie che possono migliorare con trattamenti appositi e con accortezze dietetiche e permettendo ovviamente ai genitori di avere tutto il tempo che desiderano per decidere se portare avanti o interrompere la gravidanza.

Solo il sangue materno – Il metodo messo a punto dai ricercatori dell’Università di Stanford necessita inoltre solo del sangue materno e non, come in un altro recente studio, anche del sangue paterno. Si tratta di un punto positivo in più visto che sono molte le donne che decidono di portare avanti la gravidanza senza che il padre abbia intenzione di riconoscere il bambino così come sono molte le gravidanze in cui è del tutto impossibile risalire alla paternità. In questi casi sarebbe comunque possibile quindi non fare l’amniocentesi e scegliere la strada di una semplice analisi del sangue.

In attesa di conferme – Il mondo della medicina è in attesa di conferme che arriveranno però solo se gli studiosi riusciranno a trovare un gruppo di donne destinate all’amniocentesi e pronte a sottoporsi invece ad un semplice esame del sangue. Nonostante non si tratti di una certezza la notizia della possibilità che un semplice esame del sangue possa farci scoprire eventuali malformazioni genetiche ha già fatto comunque il giro del mondo, una notizia che le donne vedono come importante ma che non cambia la domanda che tutte le mamme del mondo si pongono: che cosa fare se questi esami dovessero dare un esito negativo? Abortire o portare avanti la gravidanza comunque? A queste domande purtroppo mamme dovrete rispondere sempre in modo autonomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.