Mie dolci donzelle apriamo le porte ma anche i portoni ai massaggi sensuali simbolo di passione, desiderio e erotismo.

Definire il massaggio sensuale un semplice preliminare al pari degli altri mi pare riduttivo, poiché lo si potrebbe considerare quasi una forma d’arte per il suo forte impatto psico-fisico. Si tratta pur sempre di una forma di seduzione e si sa, la seduzione è un’arte antica.

Questo genere di contatto rilassa ed eccita insieme e riesce a creare un’alchimia particolare tra i partner stabilendo un vero e proprio legame di fiducia reciproco. Insomma, un’affascinante rituale del piacere dal quale mente e corpo traggono un grande beneficio. È probabile che un buon massaggio erotico sfoci in un rapporto sessuale, ma non deve essere un obbligo.

In questo caso la parola d’ordine è dare, senza però pretendere qualcosa in cambio, ciò significa che il massaggio si deve fare con il solo scopo di procurare piacere alla nostra metà e poi starà a lui o lei ricambiare il gesto. E questo generalmente avviene.

Se partite con l’idea di trascorrere una serata romantica e passionale, avrete anche il tempo di preparare il contesto in cui vivere questi dolci momenti, per cui fate in modo che l’atmosfera sia magica; non devo essere io a dirvi che le candele profumate e una musica soft sono d’obbligo, giusto?

Affinché il massaggio sia efficace e non doloroso, scordatevi il letto, dove magari farete uno step più tardi, ciò di cui avete bisogno è una superficie piatta e rigida. La posizione migliore la sceglierete voi, ma potreste cominciare facendo sedere il vostro partner davanti a voi in modo da massaggiargli schiena e collo per poi avvolgerlo in stretti e profondi abbracci e riempirlo di baci, carezze e piccoli morsi e solo in secondo momento lo farete sdraiare e comincerete a massaggiarlo con oli afrodisiaci e profumati, che accenderanno il suo desiderio e gli libereranno la mente.

Il massaggio deve essere lento e avvolgente, per ottenere migliori risultati dovete tenere i palmi ben aperti e le dita distanziate e mi raccomando soffermatevi nei punti a lui più graditi, li scoprirete poco per volta sulla base delle sue reazioni, vedrete che involontariamente sarà lui a guidarvi.

Durante il massaggio non è richiesto un religioso silenzio, parlateci, sussurrategli parole dolci, coccolatelo e sfioratelo anche con le braccia, il seno e i capelli. Se il vostro lui non collasserà, sarete sicuramente ben ripagate. Se qualcuna di voi volesse osare di più, potrebbe pure bendarlo e ciò non rovinerebbe la magia, tutt’altro. Dovete fargli girare la testa!!

Anche se non siete esperte massaggiatrici non temete, il vostro uomo gradirà più un massaggio personalizzato, erotico e gratuito a quello a pagamento e monotono della massaggiatrice di turno di un centro benessere.

Il vostro rapporto di coppia ne trarrà certamente beneficio, imparerete a conoscere meglio i vostri corpi, i vostri desideri e perché no la vostra interiorità. Sarà un momento solo vostro, fatto di intimità e amore.