Dopo la gioia iniziale, sapere che la gravidanza è gemellare, di solito crea un periodo pieno di incognite e paure che generano ansie. Il segreto per portarla serenamente a termine è non angosciarsi e avere maggiori attenzioni.

890349_height370_width560Uguali o diversi?
In realtà i medici parlano di gemelli (dizigoti e monozigoti) e basta.
I gemelli dizigoti non sono identici poiché si formano da due ovuli e due spermatozoi diversi.
Quelli uguali come due gocce d’acqua sono i monozigot che sono generati da un solo ovulo e un unico spermatozoo.

Perchè si verifica?
Una gravidanza singola si produce dall’unione di un ovulo con uno spermatozoo mentre quella gemellare è dovuta, nella stragrande maggioranza dei casi,all’unione di due ovuli e due spermatozoi (gemelli dizigoti). Può anche succedere che si uniscano un ovulo e uno spermatozoo che danno luogo a un uovo ( zigota) che poi si divide in due cellule (gemelli monozigoti).
Queste cellule si sviluppano liberamente e ognuna “produce” come risultato un bambino.

Quando sarò sicura che sono proprio due?
La gravidanza gemellare è facilmente rilevabile con l’ecografia già alla quinta settimana, quandoci sono due sacchi distinti.
Per visualizzare gli embrioni e i battiti cardiaci, bisogna però aspettare la sesta setimana. Solo al terzo mese, con ecografie accurate, è possibile stabilire il numero diplacente e definire se si tratta di una gravidanza monocoriale o bicoriale. Questa distinzione è abbastanza importante perchè  le gravidanze monocoriali vanno incontro a maggiori complicazioni e necessitano, quindi, di controlli più frequenti.

Ci sono fattori che possono influire?
Sembra che la possibilità di una gravidanza gemellare siano più elevate in quelle donne che hanno familiari, sopratutto diretti, in cui ci siano già state gravidanze multiple. Curiosamente, questa predisposizione è maggioreper i gemelli dizigoti. Quindi il fattore ereditario è importante per questi gemelli, mentre è molto raro nel caso dei gemelli monozigoti. Non si conosce la causa concreta ma potrebbe essere collegata con il fatto che alcune donne hanno maggiore facilità di doppia ovulazione. E questa naturalmente non avviene per forza tutto in un giorno. Quindi, nel caso di dizigoti, questi possono provenire dall’unione di un ovulo e uno sperrmatozoo in diversi rapporti sessuali, anche di partner sessuali diversi, oppure di ovuli che provengono dall’ovaio sinistro o destro.

Avere dei gemelli: quali sono le possibilità?
La frequenza di un parto gemellare nell’uomo è dicirca 1:80. Nel caso delle gravidanze multiple spontanee, si tratta di moltiplicare per 80. Quindi i trigemellari si verificano con la frequenza di uno su 6.400 gravidanze uniche e per i quadrigemellari di uno su oltre 500.000 gestazioni normali.

Sono separati o nello stesso sacco gestazionale?
I dizigoti hanno ognuno la propria placenta e sacco gestazionale. Nel caso dei monozigoti, la cosa più comune è che condividano lo stesso sacco gestaionale, ma esistono, anche uesto caso, diverse possibilità: ci può essere una sola placenta e un solo sacco, una sola placenta con due sacchi e anche due placente e due sacchi. Tutto dipende dalla divisione cellulare iniziale.
Se è avvenuta tardivamente, intorno all’ottavo giorno dal concepimento, la norma è  che esista un solo sacco e una sola placenta; se è molto precoce, darà luogo a due placente con due sacchi e se è media, nei primi tre giorni, si svilupperà una sola placenta con due sacchi.
Ad esempio, i gemelli dizigoti, hanno sempresacchi e placente propri, anche se le placente possono fondersi e dare l’impressione di essere una. Così vengono definite bicoriale (in presenza di die placente distinte) o biamniotica (in presenza di due sacchi amniotici). I gemelli identici possono avere placenta e corion in comune ma amnio separati (monocoriali, biamniotici), o condividere placenta, corion e amnio (monocoriali, monaminotici, presenza di un unico sacco amniotico).

Sono necessari altri esami e controlli?
Le donne in attesa di gemelli devono, rispetto alle altre gestanti, sottoporsi a un maggior numero di visite di controllo, perchè i cambiamenti che avvengono nel loro corpo sono maggiori rispetto a una gravidanza singola, così come maggiore è l’eventualità che siverifichino dei problemi. Inoltre, le modalità di sorveglianza devono essere differenziate in base al tipo di gemellarità (ad esempio, la bicoriale comporta una sorveglianza meno intensiva rispetto alla monocoriale sopratutto per quanto concerne i feti).
I controlli ecografici vengono intensificati, con una cadenza mensile e, se necessaria, quindicinale. Questo aumentato numero di controlli, ha ridotto gran parte dei rischi associati alle gravidanze multiple. Oltre all’ecografia, è consigliabile sottoporsi a controlli della pressione arteriosa ogni 15 giorni e del peso effettivo della madre ogni settimana.
Anche l’esami dell’amniocentesi può variare a secondo a secondo se si tratta di monozigoti o dizigoti. In caso di gemelli identici, basta una sola puntura (proprio come si fa nelle gravidanze singole), poiché entrambi i feti possiedono la stessa mamma genetica. Ma se si tratta di dizigoti, sarà necessario effettuare una doppia amniocentesi.

Quando saprò se sono dizigoti o monozigoti?
Se l’ecografia conferma che condividono lo stesso sacco, puoi avere la certezza che saranno identici e dello stesso sesso. Ma se il sesso non si vede chiaramente e I sacchi gestatori sono diversi, dovrai aspettare fino alla nascita per sapere se sono idenici o meno.

Chi dei due è il più grande?
La maggior parte delle persone crede che il bebè che nasce secondo sia maggiore perchè è più formato. Grave errore.
Il primo a nascere è senza dubbio e a tutti gli effetti il tuo figlio maggiore e avrà qualche minuto in più di vita e quindi di età, rispetto a suo fratello che nasce dopo. Il fatto che nasca prima uno o l’altro è puramente casuale e dipende da come si sono collocati gli embrioni nella cavità addominale della madre o durante tutta la gravidanza.
Per quanto attiene alle differenze di peso, non spaventarti se ti accorgi che uno dei due è più grassottello dell’altro perchè  è normale che il peso tra i due vari fino al 20%. Mediamente il peso dei gemelli oscilla tra I 2 e I 2.5 chili se nascono tra la 37esima e la 38esima settimana di gestazione e un pò di più se nascono più in là.  In ogni caso, se non ci sono stati problemi specifici durante la gravidanza, non devi preoccuparti perchè si tratta di bebè sani e maturi.

Una notizia che potrebbe agitarti
E’ possibile che la notizia di una gravidanza multipla ti trovi impreparata (a meno che non ti sia sottoposta a cure contro l’infertilità).
Potrà darti euforia, ma probabilmente anche molto stress, che potrà manifestarsi nei modi seguenti:  malumore e senso di rifiuto, affaticamento, diminuzione delle difese immunitarie, insonnia, mancanza di concentrazione, ansia.
Parlane con il tuo compagno, condividi I suoi timori e cerca di avere un atteggiamento positivo.

Il tuo medico, tuo marito… e tu
Rivolgi al tuo ginecologo tutte le domande che vuoi, per saperne di più sulle gravidanze gemellari. Se lo ritieni opportuno, inoltre, potresti consultare anche uno psicologo.
Dovrai anche sottoporti a controlli ancora più scrupolosi. Discuti con il medico le varie opportunità per partorire. Le informazioni che riceverai terranno a freno i tuoi timori e anche quelli del tuo compagno.
Avrai maggiore necessità di rilassarti. Prenditi cura di te stessa. Concediti un bel bagno rilassante, ma fatti aiutare sempre dal tuo compagno a uscire dalla vasca!
Il tuo compagno dovrà starti molto vicino, ora più che mai. Perchè ai normali timori della gravidanza, si aggiungeranno anche quelli per lo stato di salute dei bebè che porti in grembo, quindi chiedigli appoggio.

E’ importante informarsi
I normali malesseri della gravidanza potrebbero avere un’intensità maggiore. Potrai soffrire di incontinenza urinaria e avere difficoltà respiratorie.
Anche la pancia sarà più grossa. L’ecografia ti darà la certezza che si tratta di un parto plurimo e ti fornirà delle informazioni sulla salute dei tuoi figli.
Il rischio di aborto è leggermente più alto, ed è anche probabile che il parto possa aver luogo in anticipo, rispetto alla data prevista. In questo caso, i bambini avranno un peso minore e il parto sarà meno complicato.
Dopo che sarà nato il primo bimbo, passeranno dai 20 ai 30 minuti prima che venga al mondo il secondo e così via.