Molte donne tendono a non fare richieste particolari al proprio partner durante l’atto sessuale, senza tener conto del fatto che lui, sicuramente, apprezzerebbe molto sapere come fare per soddisfarle al meglio. Evitando di chiedere, spesso, si evita anche di sperimentare e si lascia che il sesso diventi una versione meccanica del missionario, una routine nella routine. Non lasciate che questo accada! Se considerate che esistono almeno due tipi di orgasmo, quello clitorideo e quello vaginale, entrambi ricchi variabili in quanto a lunghezza ed intensità, capirete che vi state godendo solo il venti percento dei piaceri sessuali che il vostro partner potrebbe e, sicuramente, vorrebbe regalarvi.

Parlate con il vostro partner e lasciatevi andare alle vostre fantasie più recondite o, se preferite, prendete spunto da quelle che, secondo un sondaggio, sono le posizioni in grado di regalare maggior piacere sessuale ad una donna.

La prima posizione da prendere in considerazione è quella del ragno: I partner sono seduti l’uno di fronte all’altro ed hanno entrambi un ruolo attivo; la donna può inclinare il bacino o la schiena per trovare l’angolo di maggior piacere e l’uomo può facilmente raggiungere il suo punto G. Questa posizione è molto indicata, anche per la possibilità dei partner di guardarsi negli occhi durante l’amplesso, di sfidarsi, di eccitarsi a vicenda visivamente.

Un’altra posizione molto gettonata è quella del cucchiaio, in cui entrambi i partner sono sdraiati dallo stesso lato (l’uomo dietro e la donna davanti). La donna, in questa posizione, viene penetrata da dietro: l’angolo di penetrazione cambia e le sensazioni diventano più intense. Questa posizione è anche l’ideale per un fine giornata in cui si ha bisogno di un po’ di relax, perché è semplice, comoda e soprattutto, approfittando della posizione si possono godere un po’ di coccole e carezze dalle mani del partner. Non essendoci penetrazione profonda, è una delle posizioni indicate anche alle donne in dolce attesa.

Ultima ma non meno eccitante è la posizione della pecorina, che permette la massima stimolazione del punto G. Sicuramente, le più romantiche, avranno qualche obiezione da fare; ma ogni tanto, essere dominate, può essere interessante (ma solo a letto!). La penetrazione (stiamo parlando sempre di penetrazione vaginale, poiché molte donne trovano quella anale dolorosa), con questa posizione è maggiore e, se il vostro partner è un abile amante e saprà stimolare con la mano libera il clitoride, state certe che in pochi minuti, raggiungerete il tanto agognato orgasmo multiplo!