“L’architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico, dei volumi assemblati nella luce”: c’è tutta l’essenza dell’illuminazione naturale e della sua importanza, in questa affermazione di Le Corbusier, con la quale si evidenzia come la luce sia complementare all’architettura, al punto che, nella stima di una stanza o di un ambiente, teniamo in considerazione, da sempre, l’elemento luminosità fra le principali caratteristiche, per una valutazione che rispecchi comfort e prestigio, ritenendo gli appartamenti luminosi fra i più ambiti in una compravendita.

La luce naturale non solo riveste un ruolo centrale dal punto di vista architettonico, ma ha persino effetti positivi sul nostro stato d’animo, poiché vivere, abitare o lavorare in luoghi rischiarati dai raggi solari aiuta ad affrontare nelle migliori condizioni la nostra vita quotidiana, ed è per questo che l’illuminazione il più possibile diretta dalle finestre e lucernari tende ad avere un ruolo sempre più centrale nei progetti architettonici. Non solo: una luce naturale contribuisce a ridurre i consumi energetici, limitando il ricorso a quella artificiale e persino al riscaldamento.

Ovviamente, questo tipo di illuminazione solare non può essere presente in ogni abitazione e per tutta la durata del giorno, e l’ideale sarebbe poter disporre di finestre per tetti, perfette per la diffusione della luce cosiddetta zenitale, cioè quella proveniente dall’alto, costante durante l’arco della giornata. Mansarde, attici, sottotetti possono avere, grazie alla loro posizione privilegiata di ultimo piano, condizioni ottimali di luminosità naturale, trasformando, in sostanza, il tetto in una vera e propria finestra, capace di diffondere luce perpendicolare e diretta.

In ogni ambiente della casa, la luce può essere diffusa e distribuita in maniera diversa, e con differenti necessità, dall’intensità maggiore in una cucina, per esempio, all’atmosfera più soffusa di uno studio o di un living: ecco perché è importante affidarsi ad imprese serie e professionali, capaci di installare con una corretta realizzazione finestre sui tetti, piani o spioventi, sfruttando al meglio la luce zenitale, che consente di illuminare le stanze fino al doppio dei serramenti tradizionali da parete.

Velux Italia, azienda leader nel settore, che si identifica come brand attento ai migliori canoni della progettazione tecnologica e di design, assicura soluzioni in grado di garantire, oltre all’illuminazione, anche una corretta aereazione negli ambienti: le numerose proposte, possono adattarsi in maniera funzionale in qualsiasi ambito architettonico e, nella vasta gamma di prodotti per l’illuminazione naturale dall’alto, è facile trovare il modello più adatto alle varie forme ed estensioni dei tetti di qualsiasi costruzione.

Ogni finestra per tetti Velux è dotata di vetro interno stratificato, che annulla il rischio di caduta di schegge in caso di rottura, a totale garanzia di sicurezza. È anche possibile progettare la sovrapposizione di due o più finestre, magari in ambienti a doppia altezza come i soppalchi, per favorire la diffusione della luce naturale in maniera ancora più ampia, ed inoltre le aperture possono essere abbinate in diverse combinazioni, (ad esempio, una finestra con un elemento verticale), consentendo di sfruttare lo spazio nei punti più bassi di una mansarda o ampliando la visuale della stanza. Le finestre per tetti Velux sono ideali anche per integrare la luce naturale proveniente dagli infissi tradizionali e per creare un’illuminazione profonda in tutti gli spazi della casa che, in questo modo, aumenta la propria confortevole atmosfera.

Luminosità, calore, risparmio energetico e buon umore: questo il valore aggiunto delle finestre per tetti di Velux, da sempre attenta anche al design, con progettazioni di inserimenti moderni ed armonici, in un perfetto connubio fra eleganza, sicurezza e stile.