Il colore naturale dei capelli è spesso quello che meglio si addice alla nostra pelle, al colore degli occhi, che permette di valorizzare i tratti del nostro viso. Non tutte però hanno un colore perfetto e, soprattutto invecchiando, si tende ad avere una chioma dal colore spento. Un tempo si cercava di risolvere il problema tingendo i capelli, cosa che però portava spesso ad un colore in “tinta unita”, con tutti i capelli identici tra loro. Questa soluzione rende i capelli smorti e quasi “sintetici”, visto che una bella chioma naturale mostra riflessi di varie tonalità diverse, vive e vibranti. Oggi per meglio ravvivare e valorizzare il colore naturale del capello è possibile approfittare di diversi metodi, che permettono di avere capelli non solo più belli, ma anche più sani. Molte delle tecniche sono indicate anche per chi ha la chioma tinta, per coprire i capelli grigi.

Capelli sani

C’è chi ha naturalmente la chioma con mille riflessi. In genere i capelli sani e ben tenuti, che sono sottoposti a lavaggi e trattamenti in modo corretto, mostrano in modo del tutto naturale la loro vibrante colorazione. I peli dei capelli naturali infatti non sono tutti del medesimo colore, ma si lasciano colpire dalla luce in modo diverso, mostrando una chioma con riflessi di colori vari, tendenti però ad una tinta più o meno scura o chiara, a seconda della tonalità di base del capello. Questo medesimo effetto si ottiene in due modi: mantenendo i capelli sani, o anche effettuando particolari trattamenti presso il salone di un professionista. I due metodi non si escludono a vicenda, in quanto un capello sano mantiene i colori e i trattamenti per un periodo di tempo più lungo, evitandoci di dover ripetere i trattamenti con eccessiva frequenza. Per valorizzare il colore naturale è importante usare il corretto prodotto per il lavaggio anche a casa, sfruttando la linea Alchemic Davines. Si tratta di della linea appena rinnovata di shampoo e balsami ideati per valorizzare i riflessi naturali e mantenere i capelli idratai, nutriti e in perfetta salute. Disponibili in tutte le diverse tonalità di colore: rame per i capelli dai riflessi ramati, Cioccolato per le colorazioni castane, argento per il biondo e i riflessi platino, dorato e tabacco per il castano chiaro o il biondo miele.

I trattamenti per avere riflessi splendenti

Sono vari i trattamenti che si possono fare per avere dei capelli con riflessi molto vistosi e particolarmente piacevoli a vedersi. I più utilizzati dipendono anche dalle mode del momento: nei mesi passati era di moda soprattutto lo shatush, mentre sta diventando sempre più diffuso il balayage o i colori a contrasto. Ma cosa si nasconde dietro questi termini così bizzarri? Non è così difficile comprenderlo; mentre fino a qualche anno fa quando in salone si parlava di riflessi l’unica possibilità erano i cosiddetti colpi di sole, oggi sono disponibili diverse tecniche e prodotti innovativi che permettono di dare un colpo di luce alla capigliatura in modo del tutto originale. Per comprenderci meglio, i colpi di sole sono delle sfumature di un paio di toni più chiari diffuse su tutta la chioma; lo shatush invece è una tecnica che porta ad ottenere le punte dei capelli di colore molto chiaro, in contrasto con le radici più scure. Il balayage parte dallo stesso principio, ma permette di ottenere un effetto molto più piacevole e luminoso: si schiariscono solo alcune ciocche nella parte delle punte, cosa che consente di ottenere dei capelli dall’aspetto più naturale, ma con delle linee di luce che ne valorizzano il colore. Il balayage e le sfumature di colore più armonizzate alla chioma sono la tendenza per i prossimi mesi, perfetta sia per rendere più luminoso il capello colorato, sia per i capelli naturali. Si crea con colpi di luce di una o due tonalità più chiari rispetto al colore di fondo.