Un bellissimo fiore dai mille benefici per la salute del tuo corpo, le parti che hanno dei poteri magici di questo bocciolo sono i petali.

Il suo colore è giallo-arancione, in Europa centro meridionale ne è un grande assortimento. Nella Calendola troviamo una composizione eguale alla provitamina A. Questa sostanza da dei benefici al nostro corpo se la usiamo.

– Aiuta noi donne durante il ciclo mensile

– Aiuta nella sudorazione

– cicatrizzanti (ustioni, ulcere, geloni) in modo veloce

– contro le puntute degli insetti.

I petali sono ricchi di sostanze attive (carotenoidi, vitamina C, vitamina A, resina, olio essenziale, alcol). Quindi possiamo dire che regola il flusso mestruale, ha proprietà cicatrizzanti e che questi petali sono meravigliosi anche come decongestionanti, diuretici, antisettici, e antinfiammatori.

Erboristeria

Per dolori mestruali preparare un infuso in questo modo; acquistate i petali in erboristeria, un cucchiaio di petali secchi immergeteli in una tazza contenente acqua bollente e lasciateli in fusione 15 minuti. Dopo filtrate il tè e bevetelo in piccoli sorsi.

Per i geloni e per rimarginare le ferite: ponete, in recipiente di vetro con chiusura ermetica, 400 g di petali freschi con 1 litro di olio extravergine di oliva, serrate e il contenitore di vetro ponetelo al sole e alla luce per un mese; setacciate l’olio, passato il mese, e travasatelo in bottiglie di vetro scuro. Quando soffrite di geloni, fate gli impacchi con una benda impregnata di un po’ d’olio, per 20 minuti tre volte il giorno. Meraviglioso anche come antirughe.

Per i lividi: disponete un infuso di 7 g di fiori secchi lasciati per 20  minuti in un litro d’acqua caldissima, setacciate e utilizzatelo come impacco varie volte al giorno.

Per mani screpolate: tritate diverse foglie fresche di Calendola e accostatele sulla parte sciupata, bloccatele con una garza.

Per il prurito: di zanzare battete 3 petali di Calendola e posatele, chiaramente sulla parte do ve vi da fastidio per una decina di minuti.