Una piaga che si sta spargendo come una macchia d’olio è l’alcolismo femminile. Già proprio cosi, molte donne oggi si sono avvicinate ai liquori, certo la cultura e le abitudini di noi donne oggi sono mutate tantissimo rispetto agli anni precedenti, e di conseguenza una semplice bevanda analcolica è sostituita dai liquori alcolici.

Questa evoluzione logicamente è stata seguita da ogni cedo sociale femminile. Specialmente dalle donne che si vogliono considerare alla pari degli uomini, perché prima il bere liquori, era una prerogativa soltanto maschile.

L’emancipazione femminile ha contribuito ad un alto tasso di alcool dipendenza, infatti le donne rispetto agli uomini oggi gustano molto di più vari tipi di liquore. Questa è un avvertimento per la società, le donne in una condizione di ubriachezza, possono maggiormente trovarsi in pericolo, vi sono chi ne può approfittare di questo stato di ebrezza e causare delle violenze sessuali, o le donne che amano bere, possono rischiare di causare incidenti mentre guidano in modo imprudente. Ma ormai si può dire che ubriacarsi per la donna sta diventando uno status symbol, anche se la legge vieta di portare la macchina quando si è ubriachi, ma vedendo i telegiornali, la gente se ne frega, e la notte fra il sabato sera e la domenica mattina sulle strade muoiano tanti giovani, o le persone brille procurano incidenti mortali, poiché non rispettano la legge di non guidare quando si è brilli.

Come accade che si possa diventare alcolisti? Il primo bicchiere di solito è offerto dalla “tua cara amica” ti vede sconvolta da quando tuo marito ti ha lasciato per un’altra, oppure non vi è un motivo particolare, s’incomincia anche mentre si trascorre una simpatica serata con un gruppo di amici, un bicchierino che vi è di quale? Ma poi……

Se ti senti depressa, se ti senti sola, se hai perso il posto di lavoro, se la solitudine ti spavento, ti aggrappi, alla tua unica (amica così credi), e inizi ad illuderti che stai meglio, ma non è così. “Un altro bicchierino è basta, da domani non berrò più, mia figlia non deve vedermi cosi”, ma i tuoi pensieri solo falsi, vuoi prenderti in giro tu stessa e stanotte stai nuovamente ubriaca.

Svegliati, reagisci ora, no quando sarà troppo tardi, quando avrai il fegato rovinato, quando le tue mani tremeranno, quando tua figlia troverà le bottiglie di liquore nascoste fra i vestiti, la vita noi essere umani ne abbiamo una sola non è giusto che tu la butti via cosi. Chiedi aiuto ad una vera amica, chiama il tuo medico, lo so è difficile uscire da questo tunnel, ma almeno provaci non far finta, che tu non hai il problema dell’alcolismo.