Allattamento Mamma

Cuscino da allattamento: a cosa serve e come usarlo

Consigliato da pediatri e ostetriche per avviare con successo l’allattamento al seno del bimbo, il cuscino da allattamento è un valido aiuto che giunge in soccorso alle neomamme.

Infatti, nelle prime settimane di vita del bimbo, le poppate sono molto frequenti, e l’allattamento richiede uno sforzo fisico sia da parte della mamma che da quella del piccolo, andando ad incidere sulle loro posture fino allo svezzamento. Un soffice e morbido cuscino da allattamento può risolvere questa situazione.

 

A cosa serve il cuscino da allattamento?

Grazie alla sua forma particolare a mezzaluna, un cuscino da allattamento è lo strumento ideale per assicurarsi che mamma e bimbo mantengano una postura corretta durante la poppata. Durante l’allattamento, arti e schiena della mamma devono sopportare il peso del bambino e questo può provocare tensioni e dolori. Un cuscino da allattamento impedisce che questo avvenga aiutando la mamma e avvolgendo il bambino in un tenero abbraccio che lo rilasserà.

Cuscino da allattamento, i benefici

Tra i vari benefici che si ottengono dall’utilizzo di un cuscino da allattamento, abbiamo la possibilità di poter allattare da sedute, la riduzione del dolore sul corpo e il miglioramento della postura del bambino. Inoltre, questo cuscino può essere utilizzato anche prima del parto, come cuscino da gravidanza.

Come si usa il cuscino da allattamento?

Dopo che avrai scelto il tuo cuscino da allattamento, è molto importante imparare come usarlo correttamente. Per prima cosa scegli un’ambiente calmo e comodo per l’allattamento. Ciò ti rilasserà ed eliminerà possibili distrazioni per il bambino. Una volta che sarai seduta e pronta per allattare, assicurati che il cuscino sia aderente al tuo corpo. Deve essere in grado di sostenere le tue braccia e stabilizzare il bambino. Assicurati che il tuo corpo sia il più vicino possibile a quello del bimbo e comincia la poppata.

Quali sono le posizioni migliori per allattare?

Non c’è un modo giusto o sbagliato per sostenere e nutrire il tuo piccolo. Ogni mamma e bambino scopriranno insieme la loro posizione preferita. La cosa importante è che entrambi vi sentiate comodi e rilassati. Conoscere qualche posizione differente di allattamento può essere utile specialmente quando il bambino comincia a crescere. Di seguito ne vediamo un paio:

Posizione a culla: Questa è la classica posizione indicata anche nei libretti di istruzione dei cuscini da allattamento e nei corsi preparto. In questa posizione il bimbo è sdraiato coricato ad altezza del seno, con il fianco appoggiato alla pancia della mamma

Posizione a rugby: Se hai un seno grande, la posizione a rugby, altrimenti detta “ascellare”, può essere una posizione comoda per te. In questa posizione il piccolo è appoggiato lungo il tuo avambraccio con la sua pancia che entra in contatto con la tua, nella zona delle costole. Questa posizione è adatta anche per chi ha subito un taglio cesareo e per i bambini nati prematuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *