Assurdo, non solo i genitori si dimenticano dei figli nelle auto, ma anche gli autisti dei pulmini scolastici. Questo è accaduto ieri, a Teramo. Era scomparso, ma neppure una persona adulta si era accorta che quel bimbo era assente all’appello era stato lasciato nello scuolabus. Il primo cittadino di Montorio al Vomano (Teramo), ha aperto subito un’indagine per capire come il guidatore e il collaboratore dello scuolabus che portano a termine il trasporto alunni, sono stati cosi disattenti, «distratti» nel dimenticare un piccolo scolaro.

La vicenda, è stata comunicata al Sindaco dai genitori, che giustamente (hanno presentato un esposto). Ci che pensano i genitori e di conseguenza hanno realizzato una ricostruzione, e che il piccolo che usufruisce del servizio del pulmino ogni mattina per essere accompagnato a scuola, non era sceso insieme agli altri bimbi forse perché si era addormentato. Ma ne il collaboratore che viaggia ogni giorno con loro, né il autista del mezzo (che sono stati cautelativamente sospesi dal lavoro)hanno notato che lo scolaro non vi era al momento che sono giunti a scuola, e quindi i bambini sono stati fatti scendere per essere accompagnati in classe: il mezzo è stato poi posteggiato alle porte della città. I l personali si è accorto di tutto ciò soltanto quando è stata l’ora del rientro.

Fonte; il Giornale.it