Casa

Quello che il design può…

Il mondo del design manovra le rivoluzioni.
Un esempio è la metamorfosi della penna Bic, la penna per antonomasia, che in pochissimo tempo diviene forchetta, cucchiaio o coltellino dal design raffinato e moderno, questo per consentire a noi tutti di gustare i piatti ovunque ci troviamo. Questo è Din-Ink, un oggetto design che ha vinto il concorso Dining in 2015.

Rendere più facile anche solo mangiare un gelato si può, esiste il cono gelato che non sbrodola.
Per evitare che le gocce di gelato sporchino le dita o i vestiti colando lungo il cono è stato ideato un nuovo cono gelato che unisce gusto, forma e praticità.
Un nome molto esplicativo “SbrodoliNO” a rievocare anche il mondo dei bambini ma anche quello degli adulti un po’ sbrodoloni.

Sentite questa e non so quanto riuscirete a contenere le risate, almeno a me ha fatto ridere.
Finger food, il cibo da mangiare con le dita ed in modo più pratico con un prolungamento delle dita. Si tratta di una forchetta che può essere calzata dal vostro indice e permettervi di mangiare con le dita. Ideato da un terzetto di giovani designer.

Poi per aiutarvi, mentre mangiate gli spaghetti, a fare dei rotolini perfetti senza il sussidio di un cucchiaio esiste lo Spaghetti Shallow Plate.
Nel centro del piatto, pensato da Frank Martin, è stato disegnato un piccolo alloggio concavo ideale per arrotolare al meglio gli spaghetti.

Al cibo non resta che adeguarsi alla tecnologia, evolversi tenendo conto dei suoi dettami.
Esiste la tazza Pc che svolge duplice funzione, ti consente contemporaneamente di bere il caffè e leggere la mail; oppure la tastiera piatto per i web dipendenti che non si staccano mai dal pc, ancora lo scalda caffè da computer, la tecnologia cambia presa ed allaccia direttamente la presa usb del tuo portatile.

Questo è solo uno sguardo fugace a ideazioni, risalenti al 2008 ma intuitive e futuristiche, di cui il design è capace.
Immagino un brain storming tra designer e le loro teste fumanti che hanno appena pensato a qualcosa, uno stadio embrionale del pensiero da cui parte tutto e viene fuori quel qualcosa che prima poteva essere pura fantasia.
Rendere fattibile ciò che non era conoscibile.

Gli oggetti del design sono davvero un turbine di creatività e mistero, qualcosa che sembra lontano dall’utilizzabile ma che, poi, nella vita di tutti i giorni, diviene la risposta ad un bisogno, la soluzione ad un problema.
Un problema come quello risolto da un apposito piatto per spaghetti dove poter arrotolare una giusta porzione di spaghetti per volta, da fare anche in piedi e comodamente.

 

1 Comment

  1. umberta

    cono gelato che non sbrodola..grande! Un modo per gustare il gelato evitando di divorarlo in 30 secondi per non sporcarsi..a me succede sempre!! Grazie Barbara!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.